L’INPS chiarisce ulteriormente, con messaggio del 27 Ottobre, l’indirizzo interpretativo per lo status di disoccupato, precisando che non viene meno in caso il richiedente Ape Social si sia rioccupato per un periodo di tempo inferiore a 6 mesi. Il messaggio n. 4195 del 25/10/17 fornisce le istruzioni operative alle sedi INPS e approva il riesame d’ufficio per tutte le domande bocciate.

Con messaggio 25 ottobre 2017, n. 4195 l’INPS fornisce le istruzioni operative per l’attuazione del nuovo indirizzo interpretativo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali relativo allo stato di disoccupazione per l’accesso al beneficio pensionistico APE Sociale e per i lavoratori precoci di cui alla legge di bilancio per il 2017.

Il Ministero ha ritenuto applicabile ai benefici in questione la regola secondo la quale lo stato di disoccupazione non viene meno in caso di rioccupazioni di durata inferiore a sei mesi. Pertanto, eventuali rapporti di lavoro subordinato di durata inferiore a sei mesi svolti nel periodo successivo alla conclusione della prestazioni di disoccupazione (per esempio brevi rapporti di lavoro a termine oppure prestazioni di lavoro occasionale retribuite coi voucher) non determinano più il venir meno dello stato di disoccupazione.

Le nuove domande di certificazione verranno esaminate alla luce del nuovo indirizzo interpretativo mentre quelle che sono state respinte, in ragione delle brevi rioccupazioni riscontrate nel periodo successivo al termine della prestazione di disoccupazione, saranno riesaminate d’ufficio dalle sedi dell’Istituto.

I riesami non incideranno sulla decorrenza del trattamento richiesto, che per il 2017 rimarrà agganciata alla data di maturazione dei requisiti e delle condizioni di legge.

Fonte: INPS.it

Discussioni attive sul nostro forum: https://www.apesocial.it/forum

8 Commenti

    • Già è quelli che hanno lavorato per 7 mesi nel 2011 con un contratto a tempo determinato la prendono in quel posto!!! Bella giustizia sociale…. Un disoccupato é disoccupato e basta… Creano ulteriori Caste e mio marito che ha 65 anni 36 di contributi andrà in pensione nel 2019,chi ha lavorato 30 anni, ha 63 anni potrà andare in pensione ora!!! Vergogna

    • Non cantare vittoria che questi ne sanno piu’ del diavolo..
      vedrai quanto tempo passerà per riesame !!!!
      Te lo dice uno che con 65 anni e 40,5 di contributi è stato buttato
      fuori dall’Ape perche’ dopo la disoccupazione nel 2014 ha avuto l’ultimo contributo di 7 settimane a tempo determinato come se questo ultimo contratto fosse la causa della mia disoccupazione..
      pur non essendoci nessuna legge che mi vietava di accettare il contratto che mi avrebbe escluso dall’Ape.
      Quindi come vedi ogni strategia è studiata prima a tavolino con i signori sindacalisti che alle riunioni con il governo , dormono,o giocano con il tablet, o meglio ancora parlano dei loro stipen di,pensioni e vitalizi. E chi se frega dei disoccupati !!!!!
      Questo ci fà capire che il gioco loro è solo perdere tempo con
      stupidi tranelli, e solo per quadagnare tempo e portarsi a casa
      i loro importanti interessi .
      Si scrive Ape Sociale,ma si legge Ape Piaggio a 3 ruote!!!!

    • che giustizia sociale ora noi disoccupati la possiamo fare ma solo se passa e per il 2018 per quest anno ci hanno fregati la notizia è fresca di stamattina quindi dobbiamo rifare la domanda entro marzo 2018 hahahahahahaha io ad ottobre vado normalmente inpoensione quindi ho perso solo dei soldi grazie all INPS ed al governo

  1. Allora io che ho lavorato dal 2009 al 2016 con contratto a tempo determinato non posso chiedere il riesame perché ho lavorato più di 6 mesi con contratto a tempo, ho capito bene?

    • Fanno veramente schifo pensa io con 40 anni di contributi e 64 anni ho fatto la domanda dell Ape ehanno trovato i cavilli la crisi la sto pagando 4VOLTE SULLE MIE SPALLE CHE COLPA NE HO SE MI HANNO TAGLIATO LE ORE PER LA CRISI O PER INTERESSE DELLE DITTE? SE AVESSI 30 anni me ne andrei dall’Italia certo che l hanno studiata bene la legge e una bella presa in giro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.