Benvenuto nel #1 Forum italiano dedicato all'APE: condividiamo informazioni ed esperienze
>> Clicca qui per ISCRIVERTI e PARTECIPARE alla Community di APE Social<<
Questa è la community ufficiale di ApeSocial.it, il sito dedicato all'anticipo pensionistico INPS per chi ha compiuto almeno 63 anni di età ed ha almeno 30 anni di contributi versati.
Qui potrai convididere la tua esperienza (positiva o negativa), informarti sull'inoltro della domanda, calcolare la tua pensione anticipata e confrontarti con chi è nella tua stessa situazione. Solo facendo tesoro delle informazioni e delle esperienze raccontate da ognuno di noi, potremmo ottenere quello che ci spetta!
Visita anche la nostra pagina facebook ed i nostri siti Apesocial.it e Pensionati.net.
NOVITA': FORUM QUOTA 100

Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Discussioni dedicate ai "Conteggi e pagamenti" relativi all'Ape Sociale.

Moderatori: silvestro53, onir201, oTTovonkraun, checo1753, Giorgio64, angelopuzzo52, Carlotto

attila
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 3
Iscritto il: 18/02/2018, 18:50

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da attila » 19/02/2018, 19:33

Io ho fatto domanda 21/6/2017 respinta per salvaguardia messa in riesame novembre definita 6/2 pagamento arretrati 20/2
Raf64
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 4
Iscritto il: 18/02/2018, 22:25

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Raf64 » 19/02/2018, 19:43

Grazie mille Carlotto, tramite il sito Inps devo richiedere il pin, o già l ha sviluppato il patronato di mio padre quando gli ha fatto la domanda? Se non voglio rivolgermi al patronato x il pin. Inps ma ne rigenera un altro. Grazie
Avatar utente
Carlotto
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 425
Iscritto il: 09/10/2017, 19:28
Località: Tivoli (Rm)

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Carlotto » 19/02/2018, 21:33

Raf64 ha scritto:
19/02/2018, 19:43
Grazie mille Carlotto, tramite il sito Inps devo richiedere il pin, o già l ha sviluppato il patronato di mio padre quando gli ha fatto la domanda? Se non voglio rivolgermi al patronato x il pin. Inps ma ne rigenera un altro. Grazie
Raf64, i patronati hanno un loro codice di accesso. Tuo padre potrà fare richiesta del pin personale andando direttamente all'inps o on line tramite portale inps o chiamando il call center inps. Avrete così la possibilità di visualizzare lo stato di lavorazione Ape e ricevere o effettuare comunicazioni che avranno valenza di atto ufficiale.
Avatar utente
Carlotto
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 425
Iscritto il: 09/10/2017, 19:28
Località: Tivoli (Rm)

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Carlotto » 19/02/2018, 21:45

attila ha scritto:
19/02/2018, 19:33
Io ho fatto domanda 21/6/2017 respinta per salvaguardia messa in riesame novembre definita 6/2 pagamento arretrati 20/2
Buon per te Attila e congratulazioni ;)
marale51
SVILUPPATORE FORUM
SVILUPPATORE FORUM
Messaggi: 381
Iscritto il: 16/10/2017, 16:43

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da marale51 » 20/02/2018, 17:24

attila ha scritto:
19/02/2018, 19:33
Io ho fatto domanda 21/6/2017 respinta per salvaguardia messa in riesame novembre definita 6/2 pagamento arretrati 20/2
Complimenti Attila !!! E' sempre un piacere ricevere notizia degli esiti positivi !!! :D
Adriana
SVILUPPATORE FORUM
SVILUPPATORE FORUM
Messaggi: 543
Iscritto il: 03/11/2017, 14:45
Località: Napoli

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Adriana » 20/02/2018, 20:08

marale51 ha scritto:
20/02/2018, 17:24
attila ha scritto:
19/02/2018, 19:33
Io ho fatto domanda 21/6/2017 respinta per salvaguardia messa in riesame novembre definita 6/2 pagamento arretrati 20/2
Complimenti Attila !!! E' sempre un piacere ricevere notizia degli esiti positivi !!! :D
Auguriiiiiiiii...
vitos
SENATORE DEL FORUM
SENATORE DEL FORUM
Messaggi: 48
Iscritto il: 14/12/2017, 4:12

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da vitos » 23/02/2018, 8:05

Buongiorno
Ci sono buone nuove?
Avatar utente
oTTovonkraun
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 898
Iscritto il: 25/10/2017, 9:13
Località: Puglia

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da oTTovonkraun » 23/02/2018, 9:11

nessuna nuova, buona nuova
Francesco52
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 166
Iscritto il: 15/11/2017, 12:29

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Francesco52 » 23/02/2018, 19:34

Ciao a tutti, anche se ogni tanto ma ho sempre piacere "passare" sul forum per avere notizie e salutare tutti gli amici pensionati e futuri pensionati, a chi aspetta ancora non posso che dire coraggio! Ciao a presto.
Avatar utente
oTTovonkraun
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 898
Iscritto il: 25/10/2017, 9:13
Località: Puglia

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da oTTovonkraun » 24/02/2018, 9:22

Ape social

Due le novità più importanti. Dal 1° gennaio 2018 le madri guadagnano lo sconto di un anno requisiti contributivi per ogni figlio entro un limite di due anni. Pertanto a seconda del profilo di tutela le madri con due figli possono accedere all'Ape sociale con 28 anni di contributi (34 anni se risultano addette a lavori gravosi) mentre per quelle con un figlio i requisiti sono ridotti a 29 anni (35 anni per i lavori gravosi).

La seconda novità è che l'ape sociale può da quest'anno essere fruita anche dai lavoratori la cui disoccupazione derivi dalla scadenza di un contratto a termine a condizione che l'interessato nei tre anni precedenti la cessazione del rapporto, abbia avuto periodi di lavoro dipendente per almeno 18 mesi ed abbiano concluso, da almeno tre mesi, di godere della prestazione di disoccupazione (cioè la Naspi). L'Inps precisa al riguardo che l’arco temporale dei trentasei mesi entro cui individuare i diciotto mesi di rapporto di lavoro dipendente decorre, a ritroso, dalla data di scadenza del rapporto di lavoro a tempo determinato da ultimo svolto al momento della domanda di verifica delle condizioni e sulla base della quale il soggetto chiede di poter beneficiare dell’APE sociale. I diciotto mesi di rapporto di lavoro dipendente, possono essere anche non continuativi e può essere fatto valere qualsiasi tipo di rapporto di lavoro subordinato (con inclusione, pertanto, anche del lavoro domestico). L'apertura ai contratti a termine, si presti attenzione, non è stata prevista per i lavori precoci ma solo per l'ape sociale. Il lavoratore non dovrà allegare nulla alla domanda: l'Inps verificherà la sussistenza di un contratto di lavoro a termine e la relativa data di scadenza dalle comunicazioni obbligatorie (UNILAV).
Lavori Gravosi

Dal 1° gennaio 2018 vengono, inoltre, ampliate le categorie dei lavori gravosi che hanno diritto all'Ape sociale e al pensionamento con 41 anni di contributi. In particolare vengono inclusi nel beneficio anche ulteriori quattro categorie dalle undici precedenti. Si tratta degli operai dell’agricoltura, della zootecnia e della pesca; i pescatori della pesca costiera, in acque interne, in alto mare, dipendenti o soci di cooperative; i lavoratori del settore siderurgico di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti a lavori ad alte temperature non già ricompresi nella normativa sui lavori usuranti; i marittimi imbarcati a bordo e personale viaggiante dei trasporti marini e in acque interne.

L'Istituto informa, inoltre, che è stato ampliato l'intervallo temporale in cui maturare il periodo di attività richiesto nelle professioni gravose (oltre allo schema 6 anni su 7 viene altresì prevista la possibilità di maturare il periodo di attività con 7 anni di attività gravosa su 10) e viene abolito il vincolo della tariffa inail non inferiore al 17 per mille. Per consentire la maturazione dei sei anni o dei sette anni di attività gravosa si prevede, l'equiparazione di un anno di lavoro gravoso a 156 contributi giornalieri come lavoratore agricolo. Ai fini del computo delle 156 giornate di lavoro agricolo sono utili anche i periodi in cui è stata accreditata contribuzione figurativa per eventi che presuppongono, comunque, la permanenza del rapporto di lavoro.
Caregivers

Dal 1° gennaio 2018 sia l'Ape sociale che il pensionamento con 41 anni di contributi vengono riconosciuti anche ai caregivers che assistono un familiare entro il secondo grado (il nonno o il nipote, il fratello o sorella). Il beneficio è concesso a condizione che il coniuge/unito civilmente e parenti di primo grado conviventi con la persona affetta da handicap in situazione di gravità si trovino in una delle seguenti situazioni: 1) aver compiuto i settanta anni di età; 2) essere anch'essi affetti da patologie invalidanti; 3) essere deceduti o mancanti.
Le modalità di presentazione delle istanze

Per godere dei benefici dell'Ape sociale e del pensionamento con 41 anni di contributi gli interessati dovranno produrre sempre due domande: la prima volta alla verifica delle condizioni, la seconda per l'accesso alla prestazione. Con riferimento ai precoci che maturano i requisiti nel 2018 restano intatte le due finestre annue già note per la presentazione della domanda di verifica delle condizioni: 1° marzo 2018 (istanza tempestiva) a cui l'Inps dovrà rispondere entro il 30 Giugno 2018 e al 30 novembre 2018 (istanza tardiva) a cui l'Istituto dovrà rispondere entro il 31 dicembre 2018. Le domande presentate dopo il 1 marzo e, comunque, non oltre il 30 novembre 2018, sono prese in considerazione esclusivamente se all'esito del monitoraggio delle domande tempestivamente prodotte residuano le necessarie risorse finanziarie.

Per l'Ape sociale invece i termini sono leggermente diversi in quanto l'ultima legge di bilancio ha aggiunto una finestra intermedia al 15 luglio 2018. Pertanto la prima scadenza è il 31 marzo 2018 a cui l'istituto dovrà rispondere entro il 30 giugno 2018; la seconda il 15 luglio 2018 a cui l'istituto dovrà rispondere entro il 15 ottobre 2018; e la terza entro il 30 novembre 2018 con risposta entro il 31 dicembre 2018. Le domande presentate oltre i rispettivi termini di scadenza del 31 marzo oppure del 15 luglio 2018 e, comunque, non oltre il 30 novembre 2018, sono prese in considerazione esclusivamente se all'esito del monitoraggio dello “scaglione” precedente residuano le necessarie risorse finanziarie. L'nps informa che le domande di accesso al beneficio sono state integrate e modificate in coerenza con le innovazioni sopra indicate.

Leggi Tutto: http://www.pensionioggi.it/notizie/prev ... z581201Oqa
Allegati
nuovi-gravosi.png
vitos
SENATORE DEL FORUM
SENATORE DEL FORUM
Messaggi: 48
Iscritto il: 14/12/2017, 4:12

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da vitos » 24/02/2018, 10:21

oTTovonkraun ha scritto:
24/02/2018, 9:22
Ape social

Due le novità più importanti. Dal 1° gennaio 2018 le madri guadagnano lo sconto di un anno requisiti contributivi per ogni figlio entro un limite di due anni. Pertanto a seconda del profilo di tutela le madri con due figli possono accedere all'Ape sociale con 28 anni di contributi (34 anni se risultano addette a lavori gravosi) mentre per quelle con un figlio i requisiti sono ridotti a 29 anni (35 anni per i lavori gravosi).

La seconda novità è che l'ape sociale può da quest'anno essere fruita anche dai lavoratori la cui disoccupazione derivi dalla scadenza di un contratto a termine a condizione che l'interessato nei tre anni precedenti la cessazione del rapporto, abbia avuto periodi di lavoro dipendente per almeno 18 mesi ed abbiano concluso, da almeno tre mesi, di godere della prestazione di disoccupazione (cioè la Naspi). L'Inps precisa al riguardo che l’arco temporale dei trentasei mesi entro cui individuare i diciotto mesi di rapporto di lavoro dipendente decorre, a ritroso, dalla data di scadenza del rapporto di lavoro a tempo determinato da ultimo svolto al momento della domanda di verifica delle condizioni e sulla base della quale il soggetto chiede di poter beneficiare dell’APE sociale. I diciotto mesi di rapporto di lavoro dipendente, possono essere anche non continuativi e può essere fatto valere qualsiasi tipo di rapporto di lavoro subordinato (con inclusione, pertanto, anche del lavoro domestico). L'apertura ai contratti a termine, si presti attenzione, non è stata prevista per i lavori precoci ma solo per l'ape sociale. Il lavoratore non dovrà allegare nulla alla domanda: l'Inps verificherà la sussistenza di un contratto di lavoro a termine e la relativa data di scadenza dalle comunicazioni obbligatorie (UNILAV).
Lavori Gravosi

Dal 1° gennaio 2018 vengono, inoltre, ampliate le categorie dei lavori gravosi che hanno diritto all'Ape sociale e al pensionamento con 41 anni di contributi. In particolare vengono inclusi nel beneficio anche ulteriori quattro categorie dalle undici precedenti. Si tratta degli operai dell’agricoltura, della zootecnia e della pesca; i pescatori della pesca costiera, in acque interne, in alto mare, dipendenti o soci di cooperative; i lavoratori del settore siderurgico di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti a lavori ad alte temperature non già ricompresi nella normativa sui lavori usuranti; i marittimi imbarcati a bordo e personale viaggiante dei trasporti marini e in acque interne.

L'Istituto informa, inoltre, che è stato ampliato l'intervallo temporale in cui maturare il periodo di attività richiesto nelle professioni gravose (oltre allo schema 6 anni su 7 viene altresì prevista la possibilità di maturare il periodo di attività con 7 anni di attività gravosa su 10) e viene abolito il vincolo della tariffa inail non inferiore al 17 per mille. Per consentire la maturazione dei sei anni o dei sette anni di attività gravosa si prevede, l'equiparazione di un anno di lavoro gravoso a 156 contributi giornalieri come lavoratore agricolo. Ai fini del computo delle 156 giornate di lavoro agricolo sono utili anche i periodi in cui è stata accreditata contribuzione figurativa per eventi che presuppongono, comunque, la permanenza del rapporto di lavoro.
Caregivers

Dal 1° gennaio 2018 sia l'Ape sociale che il pensionamento con 41 anni di contributi vengono riconosciuti anche ai caregivers che assistono un familiare entro il secondo grado (il nonno o il nipote, il fratello o sorella). Il beneficio è concesso a condizione che il coniuge/unito civilmente e parenti di primo grado conviventi con la persona affetta da handicap in situazione di gravità si trovino in una delle seguenti situazioni: 1) aver compiuto i settanta anni di età; 2) essere anch'essi affetti da patologie invalidanti; 3) essere deceduti o mancanti.
Le modalità di presentazione delle istanze

Per godere dei benefici dell'Ape sociale e del pensionamento con 41 anni di contributi gli interessati dovranno produrre sempre due domande: la prima volta alla verifica delle condizioni, la seconda per l'accesso alla prestazione. Con riferimento ai precoci che maturano i requisiti nel 2018 restano intatte le due finestre annue già note per la presentazione della domanda di verifica delle condizioni: 1° marzo 2018 (istanza tempestiva) a cui l'Inps dovrà rispondere entro il 30 Giugno 2018 e al 30 novembre 2018 (istanza tardiva) a cui l'Istituto dovrà rispondere entro il 31 dicembre 2018. Le domande presentate dopo il 1 marzo e, comunque, non oltre il 30 novembre 2018, sono prese in considerazione esclusivamente se all'esito del monitoraggio delle domande tempestivamente prodotte residuano le necessarie risorse finanziarie.

Per l'Ape sociale invece i termini sono leggermente diversi in quanto l'ultima legge di bilancio ha aggiunto una finestra intermedia al 15 luglio 2018. Pertanto la prima scadenza è il 31 marzo 2018 a cui l'istituto dovrà rispondere entro il 30 giugno 2018; la seconda il 15 luglio 2018 a cui l'istituto dovrà rispondere entro il 15 ottobre 2018; e la terza entro il 30 novembre 2018 con risposta entro il 31 dicembre 2018. Le domande presentate oltre i rispettivi termini di scadenza del 31 marzo oppure del 15 luglio 2018 e, comunque, non oltre il 30 novembre 2018, sono prese in considerazione esclusivamente se all'esito del monitoraggio dello “scaglione” precedente residuano le necessarie risorse finanziarie. L'nps informa che le domande di accesso al beneficio sono state integrate e modificate in coerenza con le innovazioni sopra indicate.

Leggi Tutto: http://www.pensionioggi.it/notizie/prev ... z581201Oqa
Ciao
Grazie,veramente molto utile le informazioni che ci fornisci
Adriana
SVILUPPATORE FORUM
SVILUPPATORE FORUM
Messaggi: 543
Iscritto il: 03/11/2017, 14:45
Località: Napoli

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Adriana » 25/02/2018, 16:44

Francesco52 ha scritto:
23/02/2018, 19:34
Ciao a tutti, anche se ogni tanto ma ho sempre piacere "passare" sul forum per avere notizie e salutare tutti gli amici pensionati e futuri pensionati, a chi aspetta ancora non posso che dire coraggio! Ciao a presto.
Grazie Francesco...
vitos
SENATORE DEL FORUM
SENATORE DEL FORUM
Messaggi: 48
Iscritto il: 14/12/2017, 4:12

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da vitos » 26/02/2018, 10:30

Ciao a tutti
Questo è il pagamento della rata di marzo
Anno: 2018 Rata: Marzo Sede INPS: CATANIA - 2100
Categoria: APES - 143 Certificato: 01430528
Dettaglio del Pagamento
Descrizione Importo segno
PENSIONE LORDA 1.252,47 € +
IMPORTO NETTO DEL PAGAMENTO 1.252,47 € +
Come si vede il pagamento netto è uguale al lordo.
Questo credo che sia dovuto al fatto che andando in pensione di vecchia il 1 giugno 2018(devo fare ancora la relativa domanda) e non raggiungendo 8 mila euro non ho trattenute irpef e tasse varie.Naturalmente non avrò il bonus renzi.Poi non so a fine anno con il conguaglio cosa succederà,avendo un reddito totale superiore a 8 mila euro,sommando ape e pensione di vecchiaia.
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da onir201 » 26/02/2018, 13:07

allego link circolare Inps n.34 del 23-02-2018 con requisiti aggiornati ape social 2018

https://www.inps.it/CircolariZIP/Circol ... 2-2018.pdf
TonioS51
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/12/2017, 16:16

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da TonioS51 » 28/02/2018, 17:49

Salve a tutti. Sono il figlio di un pensionato e cerco dei chiarimenti che sul web fatico a trovare. Espongo il caso.
Mio padre è del 51, disoccupato dal 2010 causa fallimento dell'azienda. Da pochi anni, a causa di problemi fisici dovuti al tipo di lavoro che faceva, gli è stata riconosciuta un'invalidità di poco superiore al 74%. A giugno ho presentato domanda (compilata io a suo nome) per l'ape social (sia quella per accertamento requisiti, sia la domanda vera propria). Domanda che ho presentato nonostante sapessi che mio padre avrebbe maturato i requisiti per la pensione di vecchiaia dall'1 novembre 2017.
Ad ottobre gli è stata riconosciuta l'Ape (aveva tutti i requisiti, sia di invalidità, sia d'età, sia di contributi versati). Mi aspettavo che percepisse l'APE dal 01 maggio fino al 31 di ottobre (scadenza fisiologica poichè, come scritto sopra, dal primo novembre scattava la pensione di vecchiaia).

Ad oggi son successe un po' di cose. Il due febbraio, con un ritardo di alcuni mesi, ha percepito la pensione di vecchiaia con gli arretrati dal 01/11/17 (3 mensilità per intenderci). Tuttavia l'APE è in fase di pagamento da un paio di mesi, ma di soldi non si è visto nulla...ma non è questo il problema principale.

Dopo questa premessa/manfrina (e me ne scuso) il mio dubbio è il seguente.
Mio padre ha ricevuto, un paio di settimane fa, una lettera dell'INPS nella quale viene invitato a restituire circa 4700 euro di invalidità percepita nel 2017 (nel 2018 la pensione d'inv. gli è stata tolta e non percepisce, giustamente, più nulla perchè pensionato).
A voi risulta che possano richiedere indietro i soldi di invalidità percepita dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2017?...io credevo potessero chiedere indietro solo i soldi per l'invalidità presi dal primo maggio, e invece chiedono anche quelli presi prima.

Stavo lasciando correre, ma dato che la cosa non mi quadra del tutto, ho fatto una piccola ricerca e sono arrivato al messaggio n. 4947 del 12 Dicembre 2017, con cui l’INPS ha precisato in riferimento all’APE Social, le prestazioni compatibili e incompatibili (copio e incollo):
La prestazione è incompatibile (art. 1, comma 180, della legge 11 dicembre 2016, n. 232):

_con trattamento pensionistico diretto a carico delle gestioni per le quali è previsto l’accesso AGO, forme sostitutive ed esclusive della medesima, Gestioni speciali dei lavoratori autonomi, Gestione separata;
_con pensioni dirette erogate da istituzione estera;
_con le prestazioni di accompagnamento a pensione.
E’ invece compatibile con:

_i trattamenti ai superstiti;
_le prestazioni di invalidità civile;
_le rendita diretta INAIL;
_l’assegno sociale, entro i limiti di reddito tempo per tempo previsti.


Se non ho capito male, una recente circolare inps ha chiarito che l'APE e la pensione di invalidità non sono incompatibili.
Qualcuno più addentrato nella questione, saprebbe dirmi se le pretese dell'INPS di restituire tutta l'invalidità percepita nel 2017 siano corrette o stanno sbagliando a chiedere a mio padre la restituzione?
Grazie e mi scuso ancora per essermi dilungato. Spero d'essere stato chiaro. Preciso che mio padre percepisce una pensione di appena 1000 euro lordi
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da onir201 » 28/02/2018, 18:28

TonioS51 ha scritto:
28/02/2018, 17:49
Salve a tutti. Sono il figlio di un pensionato e cerco dei chiarimenti che sul web fatico a trovare. Espongo il caso.
Mio padre è del 51, disoccupato dal 2010 causa fallimento dell'azienda. Da pochi anni, a causa di problemi fisici dovuti al tipo di lavoro che faceva, gli è stata riconosciuta un'invalidità di poco superiore al 74%. A giugno ho presentato domanda (compilata io a suo nome) per l'ape social (sia quella per accertamento requisiti, sia la domanda vera propria). Domanda che ho presentato nonostante sapessi che mio padre avrebbe maturato i requisiti per la pensione di vecchiaia dall'1 novembre 2017.
Ad ottobre gli è stata riconosciuta l'Ape (aveva tutti i requisiti, sia di invalidità, sia d'età, sia di contributi versati). Mi aspettavo che percepisse l'APE dal 01 maggio fino al 31 di ottobre (scadenza fisiologica poichè, come scritto sopra, dal primo novembre scattava la pensione di vecchiaia).

Ad oggi son successe un po' di cose. Il due febbraio, con un ritardo di alcuni mesi, ha percepito la pensione di vecchiaia con gli arretrati dal 01/11/17 (3 mensilità per intenderci). Tuttavia l'APE è in fase di pagamento da un paio di mesi, ma di soldi non si è visto nulla...ma non è questo il problema principale.

Dopo questa premessa/manfrina (e me ne scuso) il mio dubbio è il seguente.
Mio padre ha ricevuto, un paio di settimane fa, una lettera dell'INPS nella quale viene invitato a restituire circa 4700 euro di invalidità percepita nel 2017 (nel 2018 la pensione d'inv. gli è stata tolta e non percepisce, giustamente, più nulla perchè pensionato).
A voi risulta che possano richiedere indietro i soldi di invalidità percepita dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2017?...io credevo potessero chiedere indietro solo i soldi per l'invalidità presi dal primo maggio, e invece chiedono anche quelli presi prima.

Stavo lasciando correre, ma dato che la cosa non mi quadra del tutto, ho fatto una piccola ricerca e sono arrivato al messaggio n. 4947 del 12 Dicembre 2017, con cui l’INPS ha precisato in riferimento all’APE Social, le prestazioni compatibili e incompatibili (copio e incollo):
La prestazione è incompatibile (art. 1, comma 180, della legge 11 dicembre 2016, n. 232):

_con trattamento pensionistico diretto a carico delle gestioni per le quali è previsto l’accesso AGO, forme sostitutive ed esclusive della medesima, Gestioni speciali dei lavoratori autonomi, Gestione separata;
_con pensioni dirette erogate da istituzione estera;
_con le prestazioni di accompagnamento a pensione.
E’ invece compatibile con:

_i trattamenti ai superstiti;
_le prestazioni di invalidità civile;
_le rendita diretta INAIL;
_l’assegno sociale, entro i limiti di reddito tempo per tempo previsti.


Se non ho capito male, una recente circolare inps ha chiarito che l'APE e la pensione di invalidità non sono incompatibili.
Qualcuno più addentrato nella questione, saprebbe dirmi se le pretese dell'INPS di restituire tutta l'invalidità percepita nel 2017 siano corrette o stanno sbagliando a chiedere a mio padre la restituzione?
Grazie e mi scuso ancora per essermi dilungato. Spero d'essere stato chiaro. Preciso che mio padre percepisce una pensione di appena 1000 euro lordi
ciao Tonio551


Se tuo padre percepisce invalidità civile come da messaggio inps 4947 del 12 dicembre 2017 idennità è compatibile con ape social,quindi inps non deve togliere nulla.Ti consiglio di rivolgerti ad un patronato o caf per chiarire termini con inps su invalidità.La prestazione è regolata dalla legge 222/1984 e non va confusa con l'assegno di invalidità civile (articolo 13, legge 118/1971) che è invece una prestazione assistenziale, slegata dai contributi versati ed ottenibile dai soggetti che rispettano determinati requisiti reddituali.

Leggi Tutto: http://www.pensionioggi.it/dizionario/a ... z58QdTYh4Q
https://www.idealista.it/news/finanza/l ... ossibilita
TonioS51
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/12/2017, 16:16

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da TonioS51 » 28/02/2018, 20:14

onir201 ha scritto:
28/02/2018, 18:28


ciao Tonio551


Se tuo padre percepisce invalidità civile come da messaggio inps 4947 del 12 dicembre 2017 idennità è compatibile con ape social,quindi inps non deve togliere nulla.Ti consiglio di rivolgerti ad un patronato o caf per chiarire termini con inps su invalidità.La prestazione è regolata dalla legge 222/1984 e non va confusa con l'assegno di invalidità civile (articolo 13, legge 118/1971) che è invece una prestazione assistenziale, slegata dai contributi versati ed ottenibile dai soggetti che rispettano determinati requisiti reddituali.

Leggi Tutto: http://www.pensionioggi.it/dizionario/a ... z58QdTYh4Q
https://www.idealista.it/news/finanza/l ... ossibilita
Ciao onir, innanzitutto grazie per la risposta.
La distinzione che fai è tra Assegno Ordinario di Invalidità (AOI) e pensione di invalidità civile (INVCIV)..sbaglio? Mio padre aveva una pensione categoria INVCIV (quindi se non ho capito male, prestazione assistenziale slegata dai contributi versati..lo Stato ti da questo sussidio a prescindere se hai lavorato o meno). Ma ai fini APE quale delle due è compatibile secondo te? AOI o INVCIV?
TonioS51
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/12/2017, 16:16

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da TonioS51 » 28/02/2018, 20:45

Mi autorispondo. Esistono limiti di reddito per chi percepisce pensione invciv. che se superati ti fan perdere il diritto a percepirla. Nel caso di mio padre il limite è una cifra di poco inferiore ai 5000 e considerato che i 6 mesi di ape gli frutteranno una cifra di poco superiore a 5000€, ecco che perde il diritto all'INVCIV. Da qui le pretese Inps di restituire tutto il 2017
sdrellone
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 5
Iscritto il: 27/02/2018, 8:08

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da sdrellone » 01/03/2018, 13:48

Salve,
per quanto riguarda gli 80€ previsti per l'Ape Social, gli 8000€ corrispondono a quelli del 2017 e che sono riportati nell'estratto conto contributivo? Quindi si dia il caso che rientrano negli 8000€ anche i contributi della Naspi, in quanto quando si fà il 730, bisogna presentare anche il CUD dell'Inps relativo alla disoccupazione, correggetemi se sbaglio.
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da onir201 » 01/03/2018, 15:45

sdrellone ha scritto:
01/03/2018, 13:48
Salve,
per quanto riguarda gli 80€ previsti per l'Ape Social, gli 8000€ corrispondono a quelli del 2017 e che sono riportati nell'estratto conto contributivo? Quindi si dia il caso che rientrano negli 8000€ anche i contributi della Naspi, in quanto quando si fà il 730, bisogna presentare anche il CUD dell'Inps relativo alla disoccupazione, correggetemi se sbaglio.
CIAO SDRELLONE

SONO I REDDITI CERTIFICATI NELLA CERTIFICAZIONE UNIFICATA 2018 REDDITI 2017(EX CUD).NON NELL' ESTRATTO CONTRIBUTIVO
VALGONO TUTTI I REDDITI ANNO 2017 PURCHE SIANO NELLA FASCIA 8000 SINO A 26000 EURO ENTRO LA QUALE SI PERCEPISCE IL BONUS RENZI.
marale51
SVILUPPATORE FORUM
SVILUPPATORE FORUM
Messaggi: 381
Iscritto il: 16/10/2017, 16:43

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da marale51 » 01/03/2018, 16:53

onir201 ha scritto:
01/03/2018, 15:45
sdrellone ha scritto:
01/03/2018, 13:48
Salve,
per quanto riguarda gli 80€ previsti per l'Ape Social, gli 8000€ corrispondono a quelli del 2017 e che sono riportati nell'estratto conto contributivo? Quindi si dia il caso che rientrano negli 8000€ anche i contributi della Naspi, in quanto quando si fà il 730, bisogna presentare anche il CUD dell'Inps relativo alla disoccupazione, correggetemi se sbaglio.
CIAO SDRELLONE

SONO I REDDITI CERTIFICATI NELLA CERTIFICAZIONE UNIFICATA 2018 REDDITI 2017(EX CUD).NON NELL' ESTRATTO CONTRIBUTIVO
VALGONO TUTTI I REDDITI ANNO 2017 PURCHE SIANO NELLA FASCIA 8000 SINO A 26000 EURO ENTRO LA QUALE SI PERCEPISCE IL BONUS RENZI.
Ciao Onir , non sono molto presente sul Forum perchè non ho niente da apportare, ma leggo giornalmente gli interventi che, ovviamente sono ridotti a causa della soluzione della maggior parte dei casi, in maniera positiva, così almeno mi pare ! Oggi ho ricevuto il pagamento di marzo , mancano gli 80 euro che abbiamo , credo tutti , percepito solo come arretrati del 2017. Che c'è di preciso in merito al pagamento di tali 80 euro ? Si sa quando saranno erogati, se mensilmente o in una soluzione annuale ? In definitiva, c'è certezza in tal senso o la cosa è ancora soggetta alla interpretazione di ciascuno di noi ? Un salutone a tutti i vecchi e nuovi apisti :D
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da onir201 » 01/03/2018, 18:38

marale51 ha scritto:
01/03/2018, 16:53
onir201 ha scritto:
01/03/2018, 15:45
sdrellone ha scritto:
01/03/2018, 13:48
Salve,
per quanto riguarda gli 80€ previsti per l'Ape Social, gli 8000€ corrispondono a quelli del 2017 e che sono riportati nell'estratto conto contributivo? Quindi si dia il caso che rientrano negli 8000€ anche i contributi della Naspi, in quanto quando si fà il 730, bisogna presentare anche il CUD dell'Inps relativo alla disoccupazione, correggetemi se sbaglio.
CIAO SDRELLONE

SONO I REDDITI CERTIFICATI NELLA CERTIFICAZIONE UNIFICATA 2018 REDDITI 2017(EX CUD).NON NELL' ESTRATTO CONTRIBUTIVO
VALGONO TUTTI I REDDITI ANNO 2017 PURCHE SIANO NELLA FASCIA 8000 SINO A 26000 EURO ENTRO LA QUALE SI PERCEPISCE IL BONUS RENZI.
Ciao Onir , non sono molto presente sul Forum perchè non ho niente da apportare, ma leggo giornalmente gli interventi che, ovviamente sono ridotti a causa della soluzione della maggior parte dei casi, in maniera positiva, così almeno mi pare ! Oggi ho ricevuto il pagamento di marzo , mancano gli 80 euro che abbiamo , credo tutti , percepito solo come arretrati del 2017. Che c'è di preciso in merito al pagamento di tali 80 euro ? Si sa quando saranno erogati, se mensilmente o in una soluzione annuale ? In definitiva, c'è certezza in tal senso o la cosa è ancora soggetta alla interpretazione di ciascuno di noi ? Un salutone a tutti i vecchi e nuovi apisti :D
CIAO MARALE

PER QUANTO RIGUARDA BONUS RENZI E' ASSODATO CHE SPETTI AI PERCETTORI DI APE SOCIAL CON I LIMITI DI REDDITO STABILITI ,DAGLI 8000 AI 26000 EURO.IN QUANTO APE SOCIAL E COMPARATA A REDDITO LAVORO DIPENDENTE E NON COME PENSIONE.
QUELLO CHE NON E' ANCORA CHIARO E COME VERRANNO LIQUIDATI ,INPS NON HA DATO NESSUNA DIRETTIVA IN MERITO.QUINDI SI POSSONO FARE SOLO IPOTESI IN MERITO....SICURAMENTE NON MENSILMENTE ALMENO SINO AD ORA,INFATTI I PRIMI 3 MESI 2018 GEN-FEB-MAR NON HANNO IN PAGAMENTO BONUS RENZI.SI PENSA A CONGUAGLIO COME E' STATO FATTO NEL 2017.VEDREMO COMUNQUE SE INPS SCIOGLIERA' QUESTO DUBBIO.

UN SALUTO
marale51
SVILUPPATORE FORUM
SVILUPPATORE FORUM
Messaggi: 381
Iscritto il: 16/10/2017, 16:43

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da marale51 » 02/03/2018, 7:41

ONIR HA SCRITTO :"CIAO MARALE

PER QUANTO RIGUARDA BONUS RENZI E' ASSODATO CHE SPETTI AI PERCETTORI DI APE SOCIAL CON I LIMITI DI REDDITO STABILITI ,DAGLI 8000 AI 26000 EURO.IN QUANTO APE SOCIAL E COMPARATA A REDDITO LAVORO DIPENDENTE E NON COME PENSIONE.
QUELLO CHE NON E' ANCORA CHIARO E COME VERRANNO LIQUIDATI ,INPS NON HA DATO NESSUNA DIRETTIVA IN MERITO.QUINDI SI POSSONO FARE SOLO IPOTESI IN MERITO....SICURAMENTE NON MENSILMENTE ALMENO SINO AD ORA,INFATTI I PRIMI 3 MESI 2018 GEN-FEB-MAR NON HANNO IN PAGAMENTO BONUS RENZI.SI PENSA A CONGUAGLIO COME E' STATO FATTO NEL 2017.VEDREMO COMUNQUE SE INPS SCIOGLIERA' QUESTO DUBBIO.

UN SALUTO"

Come prevedevo, la chiarezza definitiva su tutto ciò che riguarda l'APE, resta una speranza, eppure, a questo punto, ormai l'INPS dovrebbe essere in grado di dare chiare risposte a tutte le casistiche ........

un salutone
Silfra53
SENATORE DEL FORUM
SENATORE DEL FORUM
Messaggi: 42
Iscritto il: 15/12/2017, 8:51

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Silfra53 » 03/03/2018, 13:12

Ho ricevuto il CD 2018 dove sono specificate le ritenute irpef sugli arretrati ape social. Chiedo se è previsto il rimborso di tali ritenute quando bisogna fare la domanda all'agenzia dell'entrate? Grazie della risposta.
Silfra53
SENATORE DEL FORUM
SENATORE DEL FORUM
Messaggi: 42
Iscritto il: 15/12/2017, 8:51

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Silfra53 » 03/03/2018, 13:18

Completo la mia domanda precedente: se è possibile il rimborso irpef su ape social si può fare la richiesta unica sommando l'irpef su ape e l'irpef di rimborso su mobilità in deroga sempre del 2017? Grazie
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da onir201 » 03/03/2018, 13:43

Silfra53 ha scritto:
03/03/2018, 13:18
Completo la mia domanda precedente: se è possibile il rimborso irpef su ape social si può fare la richiesta unica sommando l'irpef su ape e l'irpef di rimborso su mobilità in deroga sempre del 2017? Grazie
ciao silfra

se parli di dichiarazione 730 valgono tutti i redditi percepiti durante anno 2017.ad esclusione di quelli di seguito indicati:

la maggiorazione sociale dei trattamenti pensionistici prevista dall’articolo 1 della L. 29 dicembre 1988, n. 544;
l’indennità di mobilità di cui all’art. 7, comma 5, della L. 23 luglio 1991, n. 223, per la parte reinvestita nella costituzione di società cooperative;
l’assegno di maternità, previsto dalla L. n. 448 del 1998, per la donna non lavoratrice;
le pensioni corrisposte ai cittadini italiani divenuti invalidi e ai congiunti di cittadini italiani deceduti a seguito di scoppio di armi e ordigni esplosivi lasciati incustoditi o abbandonati dalle Forze armate in tempo di pace in occasione di esercitazioni combinate o isolate;
le pensioni corrisposte ai cittadini italiani, agli stranieri e agli apolidi divenuti invalidi nell’adempimento del loro dovere o a seguito di atti terroristici o di criminalità organizzata ed il trattamento speciale di reversibilità corrisposto ai superstiti delle vittime del dovere, del terrorismo o della criminalità organizzata;
gli assegni per la collaborazione ad attività di ricerca conferiti dalle università, dagli osservatori astronomici, astrofisici e vesuviano, dagli enti pubblici e dalle istituzioni di ricerca di cui all’art. 8 del D.P.C.M. 30 dicembre 1993, n. 593, e successive modificazioni e integrazioni, dall’Enea e dall’ASI.
altre voci le puoi trovare nel link
https://www.fisco7.it/2017/04/quali-son ... iarazione/

ATTENZIONE BISOGNA TENER CONTO DELLA NON TAX AREA SOTTO LA CUI SOGLIA VI E GIA ESENEZIONE IRPEF,TENEDO CONTO CHE APE SOCIAL E CONSDERATO AI FINI FISCALI UN REDDITO DA LAVORO LA SOGLIA SOTTO LA QUALE VI E ESENZIONE E PARI AD 8000EURO.
TI CONSIGLO DI RIVOLGERTI AD UN CAF PER CORRETTA COMPILAZIONE 730
VEDI LINK NO TAX AREA
https://www.guidafisco.it/no-tax-area-p ... irpef-1464
gluem
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 7
Iscritto il: 14/12/2017, 14:02

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da gluem » 03/03/2018, 17:53

A proposito di Certificazione Unica 2018, vista poco fa su MyInps: personalmente ho riscontrato un probabile errore. Nella sezione "ritenute", i giorni per i quali spettano le detrazioni da lavoro dipendente, relativi a ape social dal 1 maggio al 31 dicembre 2017, con mobilità scaduta l'otto gennaio, non sono coerenti con i (soli) 70 giorni risultanti nel CU. Qualcuno di voi ha riscontrato la stessa cosa? I giorni da conteggiare dovrebbero essere, nel mio caso, pari a otto mesi. Per completezza, gli arretrati ricevuti per quel periodo superano gli 8000 €, quindi rientranti con pieno diritto alle giuste detrazioni. Ringrazio tutti per eventuali risposte, prima di contattare la sede Inps di competenza. Saluti
Ekjbiz
GENERALE
GENERALE
Messaggi: 125
Iscritto il: 12/10/2017, 17:16
Località: Viterbo

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Ekjbiz » 04/03/2018, 6:44

gluem ha scritto:
03/03/2018, 17:53
A proposito di Certificazione Unica 2018, vista poco fa su MyInps: personalmente ho riscontrato un probabile errore. Nella sezione "ritenute", i giorni per i quali spettano le detrazioni da lavoro dipendente, relativi a ape social dal 1 maggio al 31 dicembre 2017, con mobilità scaduta l'otto gennaio, non sono coerenti con i (soli) 70 giorni risultanti nel CU. Qualcuno di voi ha riscontrato la stessa cosa? I giorni da conteggiare dovrebbero essere, nel mio caso, pari a otto mesi. Per completezza, gli arretrati ricevuti per quel periodo superano gli 8000 €, quindi rientranti con pieno diritto alle giuste detrazioni. Ringrazio tutti per eventuali risposte, prima di contattare la sede Inps di competenza. Saluti
A me con ape social dal 1 maggio al 31 dicembre 2017 risultano addirittura 31 giorni lavorativi con le rispettive detrazioni calcolate su 31 giorni avendo un imponibile di 12.000 euro
Luca82
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 218
Iscritto il: 20/12/2017, 7:51
Località: Rende (Cosenza)

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Luca82 » 04/03/2018, 7:57

Ekjbiz ha scritto:
04/03/2018, 6:44
gluem ha scritto:
03/03/2018, 17:53
A proposito di Certificazione Unica 2018, vista poco fa su MyInps: personalmente ho riscontrato un probabile errore. Nella sezione "ritenute", i giorni per i quali spettano le detrazioni da lavoro dipendente, relativi a ape social dal 1 maggio al 31 dicembre 2017, con mobilità scaduta l'otto gennaio, non sono coerenti con i (soli) 70 giorni risultanti nel CU. Qualcuno di voi ha riscontrato la stessa cosa? I giorni da conteggiare dovrebbero essere, nel mio caso, pari a otto mesi. Per completezza, gli arretrati ricevuti per quel periodo superano gli 8000 €, quindi rientranti con pieno diritto alle giuste detrazioni. Ringrazio tutti per eventuali risposte, prima di contattare la sede Inps di competenza. Saluti
A me con ape social dal 1 maggio al 31 dicembre 2017 risultano addirittura 31 giorni lavorativi con le rispettive detrazioni calcolate su 31 giorni avendo un imponibile di 12.000 euro
Si anche a noi 31 giorni lavorativi.
Silfra53
SENATORE DEL FORUM
SENATORE DEL FORUM
Messaggi: 42
Iscritto il: 15/12/2017, 8:51

Re: Il primo che ha notizie sul pagamento ape social comunichi qui

Messaggio da Silfra53 » 05/03/2018, 9:30

Non ho compreso bene la risposta di onir201. Rifaccio la domanda: dal 2014 al 2017 sono stato in mobilità in deroga e a scadenza annuale ho presentato all'agenzia delle entrate la domanda per il rimborso dell'irpef trattenutami sull'importo a me spettante. Tale importo di irpef mi è stato restituito dall'agenzia delle entrate.quindi è una richiesta a se è non c'entra il modello 730. La mia domanda è :lo stesso discorso vale per il rimborso irpef trattenuto sull'ape social? Scusate e grazie.
Rispondi