Benvenuto nel #1 Forum italiano dedicato all'APE: condividiamo informazioni ed esperienze
>> Clicca qui per ISCRIVERTI e PARTECIPARE alla Community di APE Social<<
Questa è la community ufficiale di ApeSocial.it, il sito dedicato all'anticipo pensionistico INPS per chi ha compiuto almeno 63 anni di età ed ha almeno 30 anni di contributi versati.
Qui potrai convididere la tua esperienza (positiva o negativa), informarti sull'inoltro della domanda, calcolare la tua pensione anticipata e confrontarti con chi è nella tua stessa situazione. Solo facendo tesoro delle informazioni e delle esperienze raccontate da ognuno di noi, potremmo ottenere quello che ci spetta!
Visita anche la nostra pagina facebook ed i nostri siti Apesocial.it e Pensionati.net.
NOVITA': FORUM QUOTA 100

Mancata richiesta disoccupazione

Discussioni sull'Anticipo Pensionistico Sociale per lavoratori Precoci e Disoccupati.

Moderatori: silvestro53, onir201, oTTovonkraun, checo1753, Giorgio64, angelopuzzo52, Carlotto

Rispondi
Maretta22
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 7
Iscritto il: 10/02/2019, 8:38

Mancata richiesta disoccupazione

Messaggio da Maretta22 » 11/02/2019, 10:49

Credo che avrò una cattiva notizia. Mio padre nel 2006 fu consigliato male e non richiese quella che allora si chiamava disoccupazione, e ora naspi. Leggendo, nonostante abbia i requisiti, credo che non abbia diritto all ape social. È assurdo, ma presumo sia cosi
vinbast
SVILUPPATORE FORUM
SVILUPPATORE FORUM
Messaggi: 645
Iscritto il: 13/10/2017, 11:48

Re: Mancata richiesta disoccupazione

Messaggio da vinbast » 13/02/2019, 8:17

Maretta22 ha scritto:
11/02/2019, 10:49
Credo che avrò una cattiva notizia. Mio padre nel 2006 fu consigliato male e non richiese quella che allora si chiamava disoccupazione, e ora naspi. Leggendo, nonostante abbia i requisiti, credo che non abbia diritto all ape social. È assurdo, ma presumo sia cosi
Sì. Purtroppo il legislatore ha posto una serie di vincoli allo scopo di restringere al massimo la platea dei beneficiari dell'Ape social.
La condizione di aver goduto integralmente del trattamento di disoccupazione spettante a seguito del licenziamento è senz'altro quella più assurda.
ERASMO
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 3
Iscritto il: 10/05/2019, 18:31

Re: Mancata richiesta disoccupazione

Messaggio da ERASMO » 18/05/2019, 19:06

Non so se sia stato trattato il problema che vengo ad esporre ma credo che potrebbe essere utile sia per me che per coloro che si trovano nella stessa situazione :
Mia moglie dipendente Poste Italiane ,in accordo ,ha deciso di risolvere consensualmente il rapporto con poste Italiane,con verbale di conciliazione presso la sede di Confindustria assistita da rappresentanza Sindacale come da combinato disposto degli art.2113 comma 4 Codice civile e 410 e ss Codice Procedura Civile , espletata tale prassi dal 01 Gennaio 2018 ha cessato il rapporto con Poste Italiane ,il primo ostacolo però al momento di effettuare la richiesta per la disoccupazione ,che da notizie non sarebbe aspettata poiché la conciliazione non sarebbe stata fatta secondo l’ex art.7 della legge 604/1996 (credo all’ispettorato del lavoro e non in confindustria,come peraltro successo ad altri nelle sue condizioni) tanto è che si è rinunciato a fare qualsiasi richiesta.
Con l’uscita della nuova legge ,gli è stato suggerito di richiedere APE SOCIAL visto che lei avendo 36 anni di contributi e 64 di Età non rientrando in quota 100, poteva chiedere l’Ape Social ,avendo i requisiti di età,anni di anzianità e Stato di disoccupazione (iscritta regolarmente )cosi è stata presentata domanda alla quale INPS dopo 3 mesi risponde di non averne diritto in quanto non aveva beneficiato di nessun sostegno al reddito dopo la cessazione del rapporto di lavoro.
Ora quello che mi viene da pensare è questo,ma i dipendenti postali e tutti quelli che si verranno a trovare in quelle condizioni ,non sono come gli altri lavoratori, e siccome ne sono e ne stanno uscendo molti con queste modalità ,come potranno essere tutelati ,visto che per loro è preclusa la maggior parte ,dei sostegni per arrivare alla pensione ,no ape,no quota 100 , no disoccupazione ecc.ecc.
Scusate la lunghezza ma forse una risposta a chi ne sa di più potrebbe far comodo a molti
Grazie
vinbast
SVILUPPATORE FORUM
SVILUPPATORE FORUM
Messaggi: 645
Iscritto il: 13/10/2017, 11:48

Re: Mancata richiesta disoccupazione

Messaggio da vinbast » 18/05/2019, 20:44

ERASMO ha scritto:
18/05/2019, 19:06
Non so se sia stato trattato il problema che vengo ad esporre ma credo che potrebbe essere utile sia per me che per coloro che si trovano nella stessa situazione :
Mia moglie dipendente Poste Italiane ,in accordo ,ha deciso di risolvere consensualmente il rapporto con poste Italiane,con verbale di conciliazione presso la sede di Confindustria assistita da rappresentanza Sindacale come da combinato disposto degli art.2113 comma 4 Codice civile e 410 e ss Codice Procedura Civile , espletata tale prassi dal 01 Gennaio 2018 ha cessato il rapporto con Poste Italiane ,il primo ostacolo però al momento di effettuare la richiesta per la disoccupazione ,che da notizie non sarebbe aspettata poiché la conciliazione non sarebbe stata fatta secondo l’ex art.7 della legge 604/1996 (credo all’ispettorato del lavoro e non in confindustria,come peraltro successo ad altri nelle sue condizioni) tanto è che si è rinunciato a fare qualsiasi richiesta.
Con l’uscita della nuova legge ,gli è stato suggerito di richiedere APE SOCIAL visto che lei avendo 36 anni di contributi e 64 di Età non rientrando in quota 100, poteva chiedere l’Ape Social ,avendo i requisiti di età,anni di anzianità e Stato di disoccupazione (iscritta regolarmente )cosi è stata presentata domanda alla quale INPS dopo 3 mesi risponde di non averne diritto in quanto non aveva beneficiato di nessun sostegno al reddito dopo la cessazione del rapporto di lavoro.
Ora quello che mi viene da pensare è questo,ma i dipendenti postali e tutti quelli che si verranno a trovare in quelle condizioni ,non sono come gli altri lavoratori, e siccome ne sono e ne stanno uscendo molti con queste modalità ,come potranno essere tutelati ,visto che per loro è preclusa la maggior parte ,dei sostegni per arrivare alla pensione ,no ape,no quota 100 , no disoccupazione ecc.ecc.
Scusate la lunghezza ma forse una risposta a chi ne sa di più potrebbe far comodo a molti
Grazie
La normativa prevede che l'organismo deputato a gestire situazioni simili sia la direzione territoriale del lavoro. E' strano che il sindacato che ha prestato assistenza non abbia curato questo aspetto.
Infatti, la normativa non preclude la percezione dell'ammortizzatore, in quanto testualmente recita:
Se la conciliazione ha esito positivo e prevede la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, si applicano le disposizioni in materia di Assicurazione sociale per l'impiego (ASpI) e può essere previsto, al fine di favorirne la ricollocazione professionale, l'affidamento del lavoratore ad un'agenzia di cui all'articolo 4, comma 1, lettere a), c) ed e), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276
Purtroppo, la normativa sull'Ape social è molto rigida al riguardo ed esclude coloro che non hanno goduto di alcuna forma di sostegno al reddito a seguito della perdita del lavoro.
ERASMO
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 3
Iscritto il: 10/05/2019, 18:31

Re: Mancata richiesta disoccupazione

Messaggio da ERASMO » 20/05/2019, 11:00

Infatti ce ne siamo accorti ,purtroppo perlomeno in Umbria per Poste si è operato cosi, e la maggior parte di quelli usciti non hanno diritto che alla pensione ,quando ne avranno i requisiti ....
Grazie
Rispondi