Benvenuto nel #1 Forum italiano dedicato all'APE: condividiamo informazioni ed esperienze
>> Clicca qui per ISCRIVERTI e PARTECIPARE alla Community di APE Social<<
Questa è la community ufficiale di ApeSocial.it, il sito dedicato all'anticipo pensionistico INPS per chi ha compiuto almeno 63 anni di età ed ha almeno 30 anni di contributi versati.
Qui potrai convididere la tua esperienza (positiva o negativa), informarti sull'inoltro della domanda, calcolare la tua pensione anticipata e confrontarti con chi è nella tua stessa situazione. Solo facendo tesoro delle informazioni e delle esperienze raccontate da ognuno di noi, potremmo ottenere quello che ci spetta!
Visita anche la nostra pagina facebook ed i nostri siti Apesocial.it e Pensionati.net.
NOVITA': FORUM QUOTA 100

FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Discussioni sulle ultime notizie su Ape Sociale e aggiornamenti vari sulle pensioni.

Moderatori: silvestro53, onir201, oTTovonkraun, checo1753, Giorgio64, angelopuzzo52, Carlotto

Avatar utente
oneil14
COLLABORATORE
COLLABORATORE
Messaggi: 298
Iscritto il: 07/10/2017, 15:03

FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da oneil14 » 26/02/2018, 11:24

E' ufficiale con circolare INPS n°34 del 23-02-18 l'Ape Sociale per contratto a termine.

ECCOVI ESTRATTO DELLA CIRCOLARE :
A decorrere dal 1° gennaio 2018, pertanto, possono presentare domanda di riconoscimento
delle condizioni per l’accesso al beneficio dell’APE sociale, anche coloro che siano in stato di
disoccupazione a seguito di scadenza del termine del rapporto di lavoro a tempo determinato,
a condizione che abbiano avuto, nei trentasei mesi precedenti la cessazione del rapporto,
periodi di lavoro dipendente per almeno diciotto mesi
ed abbiano concluso, da almeno tre
mesi, di godere della prestazione di disoccupazione loro spettante.
L’arco temporale dei trentasei mesi entro cui individuare i diciotto mesi di rapporto di lavoro
dipendente decorre, a ritroso, dalla data di scadenza del rapporto di lavoro a tempo
determinato da ultimo svolto al momento della domanda di verifica delle condizioni e sulla
base della quale il soggetto chiede di poter beneficiare dell’APE sociale.
I diciotto mesi di rapporto di lavoro dipendente, possono essere anche non continuativi.
Ai fini del computo degli stessi, si tiene conto della durata del/i rapporto/i di lavoro dipendente
- presenti nell’arco di tempo sopra individuato - singolarmente considerati o cumulati, come
risultanti dagli archivi UNILAV.

Si precisa che per rapporto di lavoro dipendente si intende qualsiasi rapporto di lavoro
subordinato.
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da onir201 » 26/02/2018, 13:05

allego link testo integrale circolare inps n.34 del 23-02-2018 con requisiti ape social 2018

https://www.inps.it/CircolariZIP/Circol ... 2-2018.pdf
lorys1954
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 15
Iscritto il: 26/12/2017, 19:27

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da lorys1954 » 26/02/2018, 17:25

a prima vista sembra che l'INPS non ci abbia messo paletti .......
Avatar utente
apesocial.it
AMMINISTRATORE FORUM
AMMINISTRATORE FORUM
Messaggi: 110
Iscritto il: 07/10/2017, 7:44
Località: Italia
Contatta:

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da apesocial.it » 26/02/2018, 21:14

Era ora!
Il Team di ApeSocial.it
sito web: www.apesocial.it
facebook: https://www.facebook.com/apesocial.it
valtrizio
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 9
Iscritto il: 01/12/2017, 10:11

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da valtrizio » 26/02/2018, 22:20

Un quesito: Ma ai 18 mesi di ".... periodo di lavoro dipendente. ." nei 36 mesi antecedenti la cessazione del contratto a t.d., devono corrispondere 78 settimane piene di contributi?
In altre parole se la condizione temporale dei 18 su 36 mesi è soddisfatta, ma essendo un contratto part time, le settimane sono inferiori a 78, al lavoratore spetta l'Ape, soddisfatte tutte le altre condizioni?
Avatar utente
oneil14
COLLABORATORE
COLLABORATORE
Messaggi: 298
Iscritto il: 07/10/2017, 15:03

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da oneil14 » 27/02/2018, 9:50

basta guardare la colonna di sinistra dei contributi . è quella che conta il part time incide sull importo non sulla durata vedi ec contributi Inps
Avatar utente
oneil14
COLLABORATORE
COLLABORATORE
Messaggi: 298
Iscritto il: 07/10/2017, 15:03

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da oneil14 » 27/02/2018, 10:54

valtrizio ha scritto:
26/02/2018, 22:20
Un quesito: Ma ai 18 mesi di ".... periodo di lavoro dipendente. ." nei 36 mesi antecedenti la cessazione del contratto a t.d., devono corrispondere 78 settimane piene di contributi?
In altre parole se la condizione temporale dei 18 su 36 mesi è soddisfatta, ma essendo un contratto part time, le settimane sono inferiori a 78, al lavoratore spetta l'Ape, soddisfatte tutte le altre condizioni?
ECCOTI UN ESEMPIO

Numero dei contributi utili per il diritto alla pensione

Le due colonne indicano il numero di contributi utili per il diritto= CONTEGGIO e per la (misura=VALORE PENSIONE) della pensione. Si presti attenzione, al fatto, che non sempre i due numeri coincidono. In particolare nel caso di lavoro part-time, il numero delle settimane utili ai fini della ( misura= VALORE PENSIONE )della pensione può risultare inferiore rispetto a quelle lavorate e coperte ai fini del diritto alla pensione.
CIOE' IL CONTEGGIO SARA' SUPERIORE A QUELLO DELL'IMPORTO ...QUELLO CHE DETERMINA IL DIRITTO ALL'APE SOCIALE E' IL CONTEGGIO.. spero di essere stato chiaro .....VEDI FOTO ALLEGATA ... !
DANILO
GENERALE
GENERALE
Messaggi: 141
Iscritto il: 13/11/2017, 18:07

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da DANILO » 27/02/2018, 12:54

si finalmente è arrivata sta benedetta circolare. Una domanda ... qualcuno di voi sa, visto che le richieste da effettuarsi sono due .... la certificazione del dirittto all'APE SOCIAL da parte di INPS avviene prima di marzo ? cioè' il mio quesito è : la domanda vera e proria in caso di ok alla certificazione al diritto, avviene entro marzo o, anche in caso positivo, bisogna aspettare aprile per fare la domanda vera e propria? grazie
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da onir201 » 27/02/2018, 13:05

DANILO ha scritto:
27/02/2018, 12:54
si finalmente è arrivata sta benedetta circolare. Una domanda ... qualcuno di voi sa, visto che le richieste da effettuarsi sono due .... la certificazione del dirittto all'APE SOCIAL da parte di INPS avviene prima di marzo ? cioè' il mio quesito è : la domanda vera e proria in caso di ok alla certificazione al diritto, avviene entro marzo o, anche in caso positivo, bisogna aspettare aprile per fare la domanda vera e propria? grazie
CIAO DANILO

SONO VALIDE AMBEDUE LE OPZIONI,SI POSSONO INOLTRARE LE DUE DOMANDE CONTESTUALMENTE ENTRO IL 31MARZO 2018.OPPURE ASPETTARE ESITO AMMISSIONE REQUISITI INPS ED INOLTRARE DOMANDA VERA E PROPRIA.
DANILO
GENERALE
GENERALE
Messaggi: 141
Iscritto il: 13/11/2017, 18:07

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da DANILO » 27/02/2018, 13:07

GRAZIE onir201 :)
CiroCav53
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/02/2018, 20:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CiroCav53 » 27/02/2018, 14:17

Salve, ho letto e riletto più volte la cicolare, ma mi resta comunque un dubbio. La circolare dice: "L’arco temporale dei trentasei mesi entro cui individuare i diciotto mesi di rapporto di lavoro
dipendente decorre, a ritroso, dalla data di scadenza del rapporto di lavoro a tempo determinato da ultimo svolto al momento della domanda di verifica delle condizioni e sulla base della quale il soggetto chiede di poter beneficiare dell’APE sociale."
la mia domanda è: nel conteggio dei 18 mesi lavorati necessari, vanno inseriti anche quelli dell'ultimo cotratto di lavoro anche se qst ultimo a tempo DETERMINATO?
Avatar utente
oneil14
COLLABORATORE
COLLABORATORE
Messaggi: 298
Iscritto il: 07/10/2017, 15:03

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da oneil14 » 27/02/2018, 14:26

CiroCav53 ha scritto:
27/02/2018, 14:17
Salve, ho letto e riletto più volte la cicolare, ma mi resta comunque un dubbio. La circolare dice: "L’arco temporale dei trentasei mesi entro cui individuare i diciotto mesi di rapporto di lavoro
dipendente decorre, a ritroso, dalla data di scadenza del rapporto di lavoro a tempo determinato da ultimo svolto al momento della domanda di verifica delle condizioni e sulla base della quale il soggetto chiede di poter beneficiare dell’APE sociale."
la mia domanda è: nel conteggio dei 18 mesi lavorati necessari, vanno inseriti anche quelli dell'ultimo cotratto di lavoro anche se qst ultimo a tempo DETERMINATO?
CERTAMENTE .... sono quelli che poi hanno scaturito la Naspi o l'Apsi

esempio 01-01-2013 al 31-12-2013 -----> 3 mesi di lavoro
esempio 01-01-2014 al 31-12-2014 -----> 8 mesi di lavoro
esempio 01-01-2015 al 31-12-2015 -----> 8 mesi di lavoro
dal 01-01-2016 ----disoccupazione x 12 mesi FINO al 01-01-2017
TOTALE MESI LAVORATI NEI 36 MESI PRECEDENTI ------ 8+8+3 ..... uguale a 19 mesi

Spero di essermi spiegato
CiroCav53
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/02/2018, 20:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CiroCav53 » 27/02/2018, 15:31

il problema sta proprio nel fatto che essendo stata l'ultima mia prestazione di lavoro a tempo determinato, non ho usufruito di nessuna prestazione di disoccupazione... facendo i calcoli riesco a raggiungere più di 18 mesi includendo ultimo lavoro a tempo determinato, ma l'ultima Aspi presa mi risulta sul lavoro precedente a tempo indeterminato! spero di essere stato chiaro...
salvatore0454
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 213
Iscritto il: 29/10/2017, 17:04

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da salvatore0454 » 27/02/2018, 15:56

CiroCav53 ha scritto:
27/02/2018, 15:31
il problema sta proprio nel fatto che essendo stata l'ultima mia prestazione di lavoro a tempo determinato, non ho usufruito di nessuna prestazione di disoccupazione... facendo i calcoli riesco a raggiungere più di 18 mesi includendo ultimo lavoro a tempo determinato, ma l'ultima Aspi presa mi risulta sul lavoro precedente a tempo indeterminato! spero di essere stato chiaro...
Ciro, magari qualcuno degli esperti potrà dare una risposta ai tuoi dubbi
solo che dovresti spiegare meglio l'ultimo tuo periodo lavorativo, da dipendente, a tempo determinato:
quanti mesi hai lavorato?
c'è un motivo per cui non hai usufruito della disoccupazione - NASPI - ?
per caso hai lasciato il lavoro prima della scadenza del contratto?
CiroCav53
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/02/2018, 20:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CiroCav53 » 27/02/2018, 16:34

mi rendo conto che la mia situazione sia un po' complicata... c'è sempre un cavillo che non mi permette di avere tutti i requisiti per accedere all' APE. In sintesi:
-nato nel 1953, compirò 65 anni tra due settimane, 39 anni di contributi.
-Dal 2010 al 2011 ho per lo più lavorato a singhiozzi,
-ho percepito disoccupazione dal 25-5-2011 al 31-12-2011
-successivamente ho lavorato dal 3-4-2012 al 31-7-2012 per l'ultima volta con un contratto a tempo determinato che prevedeva 2 mesi + 2 mesi.
- a Maggio 2013 però ho percepito la mini ASPI ma solo alla compilazione della domanda per l'APE SOCIAL mi sono accorto che non era relativa all'ultimo lavoro svolto ma bensì relativa alle 9 settimane lavorative tra dicembre 2010 e gennaio 2011.
Morale della favola per loro non risulto disoccupato ma bensì INOCCUPATO non avendo percepito nessuna disoccupazione per i lavoro a tempo determinato.
salvatore0454
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 213
Iscritto il: 29/10/2017, 17:04

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da salvatore0454 » 27/02/2018, 17:18

CiroCav53 ha scritto:
27/02/2018, 16:34
mi rendo conto che la mia situazione sia un po' complicata... c'è sempre un cavillo che non mi permette di avere tutti i requisiti per accedere all' APE. In sintesi:
-nato nel 1953, compirò 65 anni tra due settimane, 39 anni di contributi.
-Dal 2010 al 2011 ho per lo più lavorato a singhiozzi,
-ho percepito disoccupazione dal 25-5-2011 al 31-12-2011
-successivamente ho lavorato dal 3-4-2012 al 31-7-2012 per l'ultima volta con un contratto a tempo determinato che prevedeva 2 mesi + 2 mesi.
- a Maggio 2013 però ho percepito la mini ASPI ma solo alla compilazione della domanda per l'APE SOCIAL mi sono accorto che non era relativa all'ultimo lavoro svolto ma bensì relativa alle 9 settimane lavorative tra dicembre 2010 e gennaio 2011.
Morale della favola per loro non risulto disoccupato ma bensì INOCCUPATO non avendo percepito nessuna disoccupazione per i lavoro a tempo determinato.
Ciro, non vorrei confonderti ulteriormente.
ho appena letto il messaggio INPS 4195 del 25.10.17 che potrebbe fare al caso tuo.
riporto qui di seguito uno stralcio, ma per maggiore chiarezza ti consiglio di rivolgerti ad un patronato serio o direttamente ad un'esperto dell'inps del tuo territorio.

Il Ministero, con nota n. 7214 del 13 ottobre 2017, ha espresso il seguente parere che
introduce una lettura di maggior favore nell’accertamento dello stato di disoccupazione di cui
alla lettera a). In particolare il Ministero ha precisato che: “appare condivisibile l’opzione
interpretativa proposta dall’Istituto secondo la quale - per i rapporti di lavoro subordinato - è
applicabile l’articolo 19, comma 3, del d.lgs. n. 150 del 2015”.
Tale disposizione prevede espressamente che “lo stato di disoccupazione è sospeso in
caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a sei mesi” ; se ne deduce quindi
che eventuali rapporti di lavoro subordinato di durata non superiore a sei mesi, svolti dal
richiedente nel periodo successivo alla conclusione della prestazioni di disoccupazione, non
determinano il venir meno dello stato di disoccupazione.

Visto che il tuo ultimo contratto è inferiore a 6 mesi potrebbe fare al tuo caso.

Ma ti ripeto di rivolgerti a persone serie (patronato o Inps) che conoscono meglio l'argomento e possono guidarti nello specifico.

P.S.: lo scorso anno hai fatto domanda ape social?
se si qual'è stato il motivo della bocciatura?
CiroCav53
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/02/2018, 20:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CiroCav53 » 27/02/2018, 17:36

il problema è che al patronato non sanno dirmi mai niente. l'anno scorso ho fatto domanda per APE sia a giugno che a novembre con successivi ricorsi, entrambe bocciate a causa del lavoro a tempo determinato credo. Dico credo perchè la dicitura non è chiara, cito testualmente: " L'UFFICIO HA PROVVEDUTO AL RIGETTO DELL'ISANZA APE SOCIALE/BENEFICIO PRECOCI ALLA LUCE DELLE CIRCOLARI INPS 99 E 100 DEL 2017 (MANCATA ESISTENZA E/O COMPROVA DELLE CONDIZIONI DI LEGGE RICHIESTE)
CiroCav53
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/02/2018, 20:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CiroCav53 » 27/02/2018, 17:51

Mi scusi, sono andato a cercare le circolari 99 e 100 ed effettivamente dicono che le mie precedenti domande sono state bocciate perche non risulto disoccupato e non per il tempo determinato.
CiroCav53
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/02/2018, 20:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CiroCav53 » 27/02/2018, 18:05

però a maggior ragione mi chiedo se Il Ministero, con nota n. 7214 del 13 ottobre 2017,ha precisato che “lo stato di disoccupazione è sospeso in
caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a sei mesi”, perchè l'anno scorso è stata bocciata anche la mia domanda di Novembre? essendo questa nota del 13 ottobre!?!?!?
salvatore0454
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 213
Iscritto il: 29/10/2017, 17:04

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da salvatore0454 » 27/02/2018, 19:09

CiroCav53 ha scritto:
27/02/2018, 18:05
però a maggior ragione mi chiedo se Il Ministero, con nota n. 7214 del 13 ottobre 2017,ha precisato che “lo stato di disoccupazione è sospeso in
caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a sei mesi”, perchè l'anno scorso è stata bocciata anche la mia domanda di Novembre? essendo questa nota del 13 ottobre!?!?!?
Ciro
in questi casi complicati non è facile districarsi.
Ti consiglio di prenotare al Contact center - da mobile 0616164 da fisso 803164 - un appuntamento con un funzionario della sede inps territoriale, spiegando che devi chiedere dei chiarimenti per l'ape social.
Insisti con l'operatore in caso di difficoltà.
CiroCav53
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/02/2018, 20:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CiroCav53 » 27/02/2018, 19:30

ok... la ringrazio tantissimo, è stato super gentile ad aver risposto a tutte le mie domande in modo esaustivo e mi scuso se sono stato anche pesante con le mie richieste. Il problema è che non sempre si trovano persone come lei pronte ad aiutarti e prima di scrivere nel forum mi sono rivolto a due patronati diversi e ad un avvocato ma nessuno sembrava venirci a capo, anzi mi liquidavano con frasette del tipo: non credere a tutto quello che senti in tv oppure non documentarti su internet, dando per scontato che una persona di 65 anni non sia in grado di capire. Seguirò il suo consiglio e mi attaccherò al telefono. Grazie ancora di tutto.
salvatore0454
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 213
Iscritto il: 29/10/2017, 17:04

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da salvatore0454 » 27/02/2018, 20:29

Ciro
Un grosso in bocca al lupo, e dammi del tu visto che siamo coetanei.
Fammi sapere
Salvatore
Rosama
GENERALE
GENERALE
Messaggi: 114
Iscritto il: 25/11/2017, 15:01

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da Rosama » 01/03/2018, 20:07

salvatore0454 ha scritto:
27/02/2018, 17:18
CiroCav53 ha scritto:
27/02/2018, 16:34
mi rendo conto che la mia situazione sia un po' complicata... c'è sempre un cavillo che non mi permette di avere tutti i requisiti per accedere all' APE. In sintesi:
-nato nel 1953, compirò 65 anni tra due settimane, 39 anni di contributi.
-Dal 2010 al 2011 ho per lo più lavorato a singhiozzi,
-ho percepito disoccupazione dal 25-5-2011 al 31-12-2011
-successivamente ho lavorato dal 3-4-2012 al 31-7-2012 per l'ultima volta con un contratto a tempo determinato che prevedeva 2 mesi + 2 mesi.
- a Maggio 2013 però ho percepito la mini ASPI ma solo alla compilazione della domanda per l'APE SOCIAL mi sono accorto che non era relativa all'ultimo lavoro svolto ma bensì relativa alle 9 settimane lavorative tra dicembre 2010 e gennaio 2011.
Morale della favola per loro non risulto disoccupato ma bensì INOCCUPATO non avendo percepito nessuna disoccupazione per i lavoro a tempo determinato.
Ciro, non vorrei confonderti ulteriormente.
ho appena letto il messaggio INPS 4195 del 25.10.17 che potrebbe fare al caso tuo.
riporto qui di seguito uno stralcio, ma per maggiore chiarezza ti consiglio di rivolgerti ad un patronato serio o direttamente ad un'esperto dell'inps del tuo territorio.

Il Ministero, con nota n. 7214 del 13 ottobre 2017, ha espresso il seguente parere che
introduce una lettura di maggior favore nell’accertamento dello stato di disoccupazione di cui
alla lettera a). In particolare il Ministero ha precisato che: “appare condivisibile l’opzione
interpretativa proposta dall’Istituto secondo la quale - per i rapporti di lavoro subordinato - è
applicabile l’articolo 19, comma 3, del d.lgs. n. 150 del 2015”.
Tale disposizione prevede espressamente che “lo stato di disoccupazione è sospeso in
caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a sei mesi” ; se ne deduce quindi
che eventuali rapporti di lavoro subordinato di durata non superiore a sei mesi, svolti dal
richiedente nel periodo successivo alla conclusione della prestazioni di disoccupazione, non
determinano il venir meno dello stato di disoccupazione.

Visto che il tuo ultimo contratto è inferiore a 6 mesi potrebbe fare al tuo caso.

Ma ti ripeto di rivolgerti a persone serie (patronato o Inps) che conoscono meglio l'argomento e possono guidarti nello specifico.

P.S.: lo scorso anno hai fatto domanda ape social?
se si qual'è stato il motivo della bocciatura?
Buonasera. Io non ci capisco piu niente ...ma la disoccupazione dopo un lavoro a tempo determinato non fa annullare la domanda di ape social? L ho letto prorio su questo forum
Avatar utente
CesarinaBIS
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 265
Iscritto il: 21/12/2017, 10:32

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CesarinaBIS » 01/03/2018, 21:29

Rosama ha scritto:
01/03/2018, 20:07
salvatore0454 ha scritto:
27/02/2018, 17:18
CiroCav53 ha scritto:
27/02/2018, 16:34
mi rendo conto che la mia situazione sia un po' complicata... c'è sempre un cavillo che non mi permette di avere tutti i requisiti per accedere all' APE. In sintesi:
-nato nel 1953, compirò 65 anni tra due settimane, 39 anni di contributi.
-Dal 2010 al 2011 ho per lo più lavorato a singhiozzi,
-ho percepito disoccupazione dal 25-5-2011 al 31-12-2011
-successivamente ho lavorato dal 3-4-2012 al 31-7-2012 per l'ultima volta con un contratto a tempo determinato che prevedeva 2 mesi + 2 mesi.
- a Maggio 2013 però ho percepito la mini ASPI ma solo alla compilazione della domanda per l'APE SOCIAL mi sono accorto che non era relativa all'ultimo lavoro svolto ma bensì relativa alle 9 settimane lavorative tra dicembre 2010 e gennaio 2011.
Morale della favola per loro non risulto disoccupato ma bensì INOCCUPATO non avendo percepito nessuna disoccupazione per i lavoro a tempo determinato.
Ciro, non vorrei confonderti ulteriormente.
ho appena letto il messaggio INPS 4195 del 25.10.17 che potrebbe fare al caso tuo.
riporto qui di seguito uno stralcio, ma per maggiore chiarezza ti consiglio di rivolgerti ad un patronato serio o direttamente ad un'esperto dell'inps del tuo territorio.

Il Ministero, con nota n. 7214 del 13 ottobre 2017, ha espresso il seguente parere che
introduce una lettura di maggior favore nell’accertamento dello stato di disoccupazione di cui
alla lettera a). In particolare il Ministero ha precisato che: “appare condivisibile l’opzione
interpretativa proposta dall’Istituto secondo la quale - per i rapporti di lavoro subordinato - è
applicabile l’articolo 19, comma 3, del d.lgs. n. 150 del 2015”.
Tale disposizione prevede espressamente che “lo stato di disoccupazione è sospeso in
caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a sei mesi” ; se ne deduce quindi
che eventuali rapporti di lavoro subordinato di durata non superiore a sei mesi, svolti dal
richiedente nel periodo successivo alla conclusione della prestazioni di disoccupazione, non
determinano il venir meno dello stato di disoccupazione.

Visto che il tuo ultimo contratto è inferiore a 6 mesi potrebbe fare al tuo caso.

Ma ti ripeto di rivolgerti a persone serie (patronato o Inps) che conoscono meglio l'argomento e possono guidarti nello specifico.

P.S.: lo scorso anno hai fatto domanda ape social?
se si qual'è stato il motivo della bocciatura?
Buonasera. Io non ci capisco piu niente ...ma la disoccupazione dopo un lavoro a tempo determinato non fa annullare la domanda di ape social? L ho letto prorio su questo forum
Dopo la circolare di ottobre l'INPS in teoria accetta le domande dei disoccupati che hanno avuto un contratto a tempo determinato inferiore a 6 mesi. Ma ATTENZIONE se dopo questo contratto a tempo determinato si ha usufruito della NASPI la domanda viene rigettata perchè l'INPS dice che la NASPI o ASPI devono essere dopo un licenziamento.
Quindi se una è stata licenziata, ha usato tutta la NASPI o ASPI e DOPO ha avuto un piccolo contratto a tempo, senza altra NASPI ok alla domanda.
Un altro trucco del governo e quindi dell'INPS per non pagare come la nuova APE 2018 che chiede 18 mesi di occupazione nei 3 anni precedenti la fine del tempo determinato: pochissimi ci rientrano perchè la fascia di 3 anni è stretta per molti e quindi non pagano l'APE.
Altra presa in giro del governo, poteva almeno fare 5 anni no?
Rosama
GENERALE
GENERALE
Messaggi: 114
Iscritto il: 25/11/2017, 15:01

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da Rosama » 02/03/2018, 10:37

CesarinaBIS ha scritto:
01/03/2018, 21:29
Rosama ha scritto:
01/03/2018, 20:07
salvatore0454 ha scritto:
27/02/2018, 17:18


Ciro, non vorrei confonderti ulteriormente.
ho appena letto il messaggio INPS 4195 del 25.10.17 che potrebbe fare al caso tuo.
riporto qui di seguito uno stralcio, ma per maggiore chiarezza ti consiglio di rivolgerti ad un patronato serio o direttamente ad un'esperto dell'inps del tuo territorio.

Il Ministero, con nota n. 7214 del 13 ottobre 2017, ha espresso il seguente parere che
introduce una lettura di maggior favore nell’accertamento dello stato di disoccupazione di cui
alla lettera a). In particolare il Ministero ha precisato che: “appare condivisibile l’opzione
interpretativa proposta dall’Istituto secondo la quale - per i rapporti di lavoro subordinato - è
applicabile l’articolo 19, comma 3, del d.lgs. n. 150 del 2015”.
Tale disposizione prevede espressamente che “lo stato di disoccupazione è sospeso in
caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a sei mesi” ; se ne deduce quindi
che eventuali rapporti di lavoro subordinato di durata non superiore a sei mesi, svolti dal
richiedente nel periodo successivo alla conclusione della prestazioni di disoccupazione, non
determinano il venir meno dello stato di disoccupazione.

Visto che il tuo ultimo contratto è inferiore a 6 mesi potrebbe fare al tuo caso.

Ma ti ripeto di rivolgerti a persone serie (patronato o Inps) che conoscono meglio l'argomento e possono guidarti nello specifico.

P.S.: lo scorso anno hai fatto domanda ape social?
se si qual'è stato il motivo della bocciatura?
Buonasera. Io non ci capisco piu niente ...ma la disoccupazione dopo un lavoro a tempo determinato non fa annullare la domanda di ape social? L ho letto prorio su questo forum
Dopo la circolare di ottobre l'INPS in teoria accetta le domande dei disoccupati che hanno avuto un contratto a tempo determinato inferiore a 6 mesi. Ma ATTENZIONE se dopo questo contratto a tempo determinato si ha usufruito della NASPI la domanda viene rigettata perchè l'INPS dice che la NASPI o ASPI devono essere dopo un licenziamento.
Quindi se una è stata licenziata, ha usato tutta la NASPI o ASPI e DOPO ha avuto un piccolo contratto a tempo, senza altra NASPI ok alla domanda.
Un altro trucco del governo e quindi dell'INPS per non pagare come la nuova APE 2018 che chiede 18 mesi di occupazione nei 3 anni precedenti la fine del tempo determinato: pochissimi ci rientrano perchè la fascia di 3 anni è stretta per molti e quindi non pagano l'APE.
Altra presa in giro del governo, poteva almeno fare 5 anni no?
E allora perché Ciro che non aveva usufruito della naspi dopo contratto a termine l inps gli ha rifiutato la domanda dicendo che proprio x non aver usufruito della naspi risulta inoccupato?
lorys1954
UTENTE PREMIUM
UTENTE PREMIUM
Messaggi: 15
Iscritto il: 26/12/2017, 19:27

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da lorys1954 » 02/03/2018, 10:58

io penso che il problema di Ciro sia stato quello di non aver usufruito della mini Aspi alla fine dell'ultimo contratto a termine, o sbaglio?
Rosama
GENERALE
GENERALE
Messaggi: 114
Iscritto il: 25/11/2017, 15:01

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da Rosama » 02/03/2018, 11:26

lorys1954 ha scritto:
02/03/2018, 10:58
io penso che il problema di Ciro sia stato quello di non aver usufruito della mini Aspi alla fine dell'ultimo contratto a termine, o sbaglio?
Esatto...allora quello che scrive cesarina è giusto o sbagliato?io sono sicura che è come scrive cesarina....x favore fatemi capire
sdrellone
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 5
Iscritto il: 27/02/2018, 8:08

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da sdrellone » 02/03/2018, 11:58

Salve,
una domanda che volevo porvi: sono andato all'Inps per richiedere il conteggio dei contributi, ed è uscito fuori che ci sono degli errori, già sapevo di questa cosa e che ho segnalato da tempo, ma mi avevano assicurato che erano stati risolti tutti i problemi e invece ci sono ancora, poi un altro problema è che una soc. cooperativa di Roma, mi ha versato un mese di contributi, sono andato all'inps e mi hanno detto che questi contributi sono in gestione ad una sede inps diversa da quella di appartenenza, in quanto la soc. cooperativa ha versato i contributi presso un altra sede, ma questi contributi ancora non sono registrati, mi sono recato di persona e mi han detto che devo prendere appuntamento tramite e.mail o pin, ho visto che sul pin non c'è modo di poter prendere appuntamento e controllando mi sono accorto che già 4 mesi fà avevo segnalato il problema all'indirizzo e-mail che mi han fornito a mano quelli dell'Inps e di aver segnalato l'anomalia tramite pin ben 5 mesi fà, mi hanno detto che con il numero verde non ci faccio nulla, bhè in effetti non hanno tutti i torti, in quanto se chiami il numero verde ti dicono che non possono prenotare un appuntamento per una sede diversa da quella a cui si appartiene, in quanto ilsistema non lo permette, la domanda che mi faccio e che mi sorge spontanea, nonostante ci siano queste anomalie che tra l'altro nenache dovrei scomodarmi di andare all'inps per chiedere di risolvere queste problematiche, quindi se risultano queste problematiche e faccio domanda di Ape Social, rientrando in tutti i requisiti come disoccupato, quindi contributi, disoccupazione e licenziamento, potrebbe l'inps farmi problemi (che ripeto sono problemi che deve risolvere esclusivamente l'inps e non il cittadino) se presento domanda di Ape Social?
Grazie
Gianni
Avatar utente
onir201
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi: 724
Iscritto il: 09/11/2017, 22:46
Località: sesto san giovanni Mi

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da onir201 » 02/03/2018, 15:44

sdrellone ha scritto:
02/03/2018, 11:58
Salve,
una domanda che volevo porvi: sono andato all'Inps per richiedere il conteggio dei contributi, ed è uscito fuori che ci sono degli errori, già sapevo di questa cosa e che ho segnalato da tempo, ma mi avevano assicurato che erano stati risolti tutti i problemi e invece ci sono ancora, poi un altro problema è che una soc. cooperativa di Roma, mi ha versato un mese di contributi, sono andato all'inps e mi hanno detto che questi contributi sono in gestione ad una sede inps diversa da quella di appartenenza, in quanto la soc. cooperativa ha versato i contributi presso un altra sede, ma questi contributi ancora non sono registrati, mi sono recato di persona e mi han detto che devo prendere appuntamento tramite e.mail o pin, ho visto che sul pin non c'è modo di poter prendere appuntamento e controllando mi sono accorto che già 4 mesi fà avevo segnalato il problema all'indirizzo e-mail che mi han fornito a mano quelli dell'Inps e di aver segnalato l'anomalia tramite pin ben 5 mesi fà, mi hanno detto che con il numero verde non ci faccio nulla, bhè in effetti non hanno tutti i torti, in quanto se chiami il numero verde ti dicono che non possono prenotare un appuntamento per una sede diversa da quella a cui si appartiene, in quanto ilsistema non lo permette, la domanda che mi faccio e che mi sorge spontanea, nonostante ci siano queste anomalie che tra l'altro nenache dovrei scomodarmi di andare all'inps per chiedere di risolvere queste problematiche, quindi se risultano queste problematiche e faccio domanda di Ape Social, rientrando in tutti i requisiti come disoccupato, quindi contributi, disoccupazione e licenziamento, potrebbe l'inps farmi problemi (che ripeto sono problemi che deve risolvere esclusivamente l'inps e non il cittadino) se presento domanda di Ape Social?
Grazie
Gianni
CIAO GIANNI

SE QUANDO FAI DOMANDA APE SOCIAL PER DISOCCUPAZIONE E HAI TUTTI I REQUISITI IN REGOLA INPS NON FA NESSUN PROBLEMA,POI DA COME TU SCRIVI SE CI SONO PROBLEMI DI UN MESE NON RICONOSCIUTO MA CHE NON VA AD INTACCARE TOTALI CONTRIBUTI CHE PER APE SOCIAL SONO 30 ANNI O 36ANNI A SECONDO DEI CASI LA TUA DOMANDA VERRA ACCETTATA CHIARAMENTE SE AVRAI I 63 ANNI E SE NON PERCEPISCI NESSUNA FORMA DI REDDITO DA ALMENO 3 MESI.
Avatar utente
CesarinaBIS
ORACOLO
ORACOLO
Messaggi: 265
Iscritto il: 21/12/2017, 10:32

Re: FINALMENTE ARRIVATA CIRCOLARE INPS

Messaggio da CesarinaBIS » 02/03/2018, 18:05

Rosama ha scritto:
02/03/2018, 11:26
lorys1954 ha scritto:
02/03/2018, 10:58
io penso che il problema di Ciro sia stato quello di non aver usufruito della mini Aspi alla fine dell'ultimo contratto a termine, o sbaglio?
Esatto...allora quello che scrive cesarina è giusto o sbagliato?io sono sicura che è come scrive cesarina....x favore fatemi capire
Per esperienza diretta di miei parenti posso dire che l'INPS vuole che la NASPI o l'ASPI sia stata fatta tutta DOPO un licenziamento e MAI dopo un contratto a termine (parliamo del 2017). Quindi niente NASPI o ASPI = niente APE ma se la NASPI viene dopo un contratto a tempo determinato anche piccolo = niente APE
Rispondi