Benvenuto nella prima Community italiana dedicata all'Ape Sociale, l'anticipo pensionistico INPS attivo dal 2017
Clicca qui per ISCRIVERTI e PARTECIPARE alla Community di APE Social

Domanda per Ape Sociale con grossi problemi

Condividiamo consigli e modalità per inoltrare la domanda Ape Social 2017 e 2018

Moderatori: vinbast, silvestro53, onir201, Giorgio64, angelopuzzo52, oTTovonkraun, checo1753

Rispondi
Giak
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/10/2019, 19:16

Domanda per Ape Sociale con grossi problemi

Messaggio da Giak » 22/10/2019, 10:40

Salve a tutti e grazie agli amministratori per questo utilissimo forum, sono Giacomo .
Cercherò di sintetizzare al massimo il mio caso; ho fatto domanda dei requisiti accesso all'Ape Sociale, mi è stata accolta in breve tempo.

Ho notato però che il diritto maturava circa un mese dopo quello che in effetti sarebbe stato corretto; facendo il conto dei 90 giorni dalla fine della mia Naspi, questo avrebbe dovuto maturare il 23 novembre , ed a quella data potevo fare la domanda finale, ma invece la nota che mi avevano stampato all’Inps, diceva che il mio diritto maturava il 21 dicembre.

Io non capivo come fosse successo. Ma guardando il mio Internet banking ho visto un pagamento Naspi per un periodo che non mi spettava. La mia vera Naspi scadeva il 23 agosto ma per sbaglio mi hanno pagato in più fino al 21 settembre, da qui il calcolo della maturazione dei requisiti al 21 dicembre, quindi il mio diritto è slittato di circa un mese, avvicinandosi pericolosamente a fine anno!

In queste condizioni potrebbe essere possibile che alcune persone, maturanti i diritti dopo di me, mi passino involontariamente avanti .

Ora io sono in un grosso dilemma, cosa devo fare? non riesco a prendere una decisione e neanche il patronato mi dice chiaramente cosa è meglio fare, in pratica:

- Andare all'Inps, mostrare la situazione, e quindi far fare un ricalcolo dei requisiti Ape, e riottenere i termini più favorevoli a me? Ma questa ipotesi mi fa paura in quanto magari incasino la domanda appena fatta e allora si potrebbe bloccare tutto.
oppure:
- Non fare niente adesso e rimanere con i requisiti maturati al 21 dicembre contando che la buona sorte mi assista, e poi in seguito, se otterrò l'Ape, andare all'Inps e per restituire la cifra che ho preso in più? Anche questa soluzione mi preoccupa in quanto rimarrei con i termini strettissimi per fare la domanda finale….

Per favore aiutatemi a prendere la miglior decisione
Grazie!!
Giacomo
56andrea
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 9
Iscritto il: 16/10/2019, 17:10

Re: Domanda per Ape Sociale con grossi problemi

Messaggio da 56andrea » 22/10/2019, 21:58

Ciao, se vuoi ti do la mia opinione ed esperienza personale: ma sei sicuro che inps abbia sbagliato? probabilmente aveva sbagliato inizialmente e poi ha corretto andando a versare la naspi fino al 21 settembre che quindi potrebbe essere finalmente esatto. Comunque la naspi spetta per un numero di mesi dimezzato rispetto agli anni di lavoro che ti ritrovi prima della disoccupazione con un massimo di 2 anni. Quindi puoi verificare se avevano sbagliato con la comunicazione del termine al 23 agosto e se hanno corretto col versamento fino al 21 settembre. A me infatti è accaduto lo stesso con la differenza che io stesso ho sollecitato l'estensione della naspi per l'ultimo mese.
Detto questo non ti succede nulla visto che comunque i fabbisogni di copertura per l'ape social sono ampi ed hanno inoltre esteso la validità di ape social anche per il 2020. Quello che non si comprende è quando hai inoltrato la prima domanda di verifica dei requisiti dato che va presentata almeno il giorno dopo il termine della naspi ( pena la reiezione della stessa )e quindi avresti dovuto presentarla dopo il 21 settembre e non capisco come ti abbiano potuto già approvare l'esistenza dei requisiti. Meglio cosi. Oltre a questo la seconda domanda , quella di vero accesso all'ape social va presentata tre mesi dopo la fine della naspi e pertanto dopo il 21 dicembre e con diritto del primo versamento ape dal primo giorno del mese successivo e vale a dire 1 gennaio 2020. Ma non vedo alcun problema. Questo è quanto spiegato sulla circolare, anche se in realta all'inps di Milano ( ma anche al call center inps) spiegano che accettano la seconda domanda anche prima della conclusione dei tre mesi dalla fine della naspi e la tengono accantonata fino alla maturazione dei tre mesi. Io quindi ho fatto cosi e l'ho presentata all'inizio dell'ultimo mese , cioè nel tuo caso come se fosse stato il 1 dicembre , senza aspettare il 21 dicembre. Ma non vedo il problema. Se per sicurezza vuoi rispettare quanto scritto sulla circolare la presenti dopo il 21 dicembre e sei tranquillo. La tua ape social vale dal 1 gennaio 2020. Chiaramente non ti risponderanno mai in tempo ma quando sarà il momento , magari anche dopo tre mesi , ti accrediteranno i mesi retroattivi a partire dal 1 gennaio. Io sarei tranquillo quindi e non farei nessuna segnalazione ma andrei avanti con la domanda che devi fare ancora. ciao
Giak
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/10/2019, 19:16

Re: Domanda per Ape Sociale con grossi problemi

Messaggio da Giak » 23/10/2019, 12:01

Ciao Andrea,
ti ringrazio davvero della tua risposta e del tuo ottimismo, che fa sempre bene!

Comunque in relazione a quanto mi chiedi, sì il primo conteggio dei giorni di Naspi era corretto, avevo lavorato esattamente 122 giorni, e quindi mi sono spettavano 61 giorni di Naspi che scadevano al 23 agosto (come indicato nelle lettera Inps per la conferma Naspi), è davvero un errore avermi pagato fino al 21 settembre.

Poi il discorso della data di presentazione dell’Ape, io l’ho fatta il 19 settembre, quindi molto dopo la vera scadenza che era il 23 agosto; forse l’hanno accettata perché era comunque vicina al 21 settembre, il giorno che secondo loro era quello valido…

Volevo domandarti, se non sono indiscreto, ma da dove viene la tua certezza dell’ampia disponibilità del fabbisogno per l’Ape?; da quello che ho letto l’altro anno le risorse non sono bastate… (ma forse erano notizie inesatte). E poi della proroga per il 2020?; al momento leggendo tra le ultimissime notizie la cosa sembra abbastanza sicura ma non certissima, nessuno si sbilancia al 100%, e poi fino a che non appaiono i decreti tutto può cambiare.

Per quanto riguarda la presentazione della domanda prima della scadenza dei 90 giorni dalla Naspi, il mio patronato (a Firenze) mi sconsiglia di fare la domanda prima del termine, hanno paura di un rifiuto, tu sai se nelle mia zona l’Inps accetta le domante in anticipo?

Grazie ancora per il tempo che vorrai dedicarmi.
56andrea
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 9
Iscritto il: 16/10/2019, 17:10

Re: Domanda per Ape Sociale con grossi problemi

Messaggio da 56andrea » 23/10/2019, 18:23

ciao,
beh se ti hanno accreditato dei soldi in più sicuramente non sarai tu a doverglielo spiegare e comunque la legge prevede che inps non possa richiedere nulla di quanto da loro accreditato per errore a meno che sia causato da produzione di documenti falsi , ovvio. Magari un giorno ci proveranno ma se tu vorrai potrai opporti.
Per quanto riguarda la disponibilità non è io abbia certezze assolute ma a me risulta che l'anno scorso tutte le domande con idonei requisiti siano state accolte. Vero anche che è garantito per iscritto l'accoglimento solo a chi faceva la domanda entro le prime due sessioni di marzo e luglio mentre sulla tardiva di novembre dovranno verificare i fondi. Ma le domande annuali di ape social sono sempre cosi poche che normalmente a me risulta che i fondi siano sempre stati sufficienti. D'altra parte non ci puoi fare nulla ....e quindi puoi solo attendere ... Tanto cosa vorresti fare? Andare a segnalare che ti hanno versato un mese in piu di naspi e poi cercare di convincere questo sistema burocratizzato e mal funzionante che quindi tu avresti potuto presentare un mese prima la tua domanda di ape social? Penso proprio che sia una battaglia persa e non ne valga la pena.

Per la presentazione della seconda domanda, quella quindi per l'accredito dell'ape social, come ti dicevo la circolare n 100 / 2017 inps recita appunto che bisogna attendere tre mesi dopo la fine della naspi e quindi se puoi aspettare ti conviene aspettare tanto non ti cambia nulla .
Il diritto all'accredito matura il primo giorno del mese successivo a quello della presentazione ma se la presenti prima comunque l'accredito sarebbe allo stesso momento. Non viene anticipato ovviamente.
Io l'ho presentata il 1 agosto anzichè il 23 agosto solo perchè sarei stato in ferie ed avrei perso il mese di agosto , in quanto sarei riuscito a presentarla solo a settembre e pertanto avrei poi avuto l'accredito al primo ottobre anzichè primo settembre.
Ti posso dire che mi avevano spiegato che si poteva presentare prima sia direttamente agli sportelli inps di milano presso un sedicente esperto che segue solo le pratiche ape social, sia al call center ( e ci puoi provare anche tu se credi) e sia al sindacato. Tutti mi avevano garantito che la domanda si puo fare prima della fine dei tre mesi dopo la naspi e che poi resta congelata. In realtà non ti so dire come va a finire perchè nonostante appunto l'abbia presentata il 1 agosto ( invece del 23 agosto) non è ancora arrivata risposta. Ma all'inps mi hanno detto che per la seconda approvazione servono almeno 60 gg dalla conferma dei requisiti la quale mi è giunta tramite pec il 18 settembre ( presentata il 25 maggio).
Adesso ti ho spiegato quello che so. :roll: ciao
56andrea
UTENTE STARTER
UTENTE STARTER
Messaggi: 9
Iscritto il: 16/10/2019, 17:10

Re: Domanda per Ape Sociale con grossi problemi

Messaggio da 56andrea » 07/11/2019, 18:05

ciao Giak
ti posso aggiornare: oggi mi hanno accreditato l'ape social con retroattività dal 1 settembre come prevedevo.
Quindi come ti avevo detto precedentemente io avevo effettuato la domanda di accertamento requisiti immediatamente dopo la fine della naspi il 28 maggio 2019 e ho effettuato in anticipo la domanda vera e propria per ape social il 1 agosto ( e non erano quindi trascorsi tre mesi dalla fine della naspi come prevede la circolare) come mi avevano suggerito di fare all'inps di Milano Sud ed al sindacato.
Poi il 16 settembre hanno confermato la sussistenza dei requisiti ed oggi 7 novembre hanno accreditato l'ape social retroattiva dal 1 settembre e quindi 3 mensilità 4500 lorde - 594.99 tasse= 3905 netti.
Questa è la conferma che quindi è possibile consegnare la domanda vera di richiesta ape anche se non sono trascorsi completamente tre mesi dalla fine della naspi e che la domanda resta congelata in attesa. Ma facendo cosi almeno non si perde tempo.
Giak
MEMBRO COMMUNITY
MEMBRO COMMUNITY
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/10/2019, 19:16

Re: Domanda per Ape Sociale con grossi problemi

Messaggio da Giak » 20/11/2019, 17:32

Ciao Andrea,
scusa se ti rispondo solo ora, ma non avevo più guardato il forum pensando oramai di avere chiarito tutto.
Poi oggi per curiosità mi sono ricollegato ed ho letto il tuo aggiornamento.
Ti ringrazio davvero per avermi dato altri dati a completamento del quadro, ma soprattutto sono felice per te
che finalmente hai ottenuto quanto sperato, complimenti!!
Da parte mia non ho ancora presentato la domanda finale, dato che il mio patronato insiste nel dire che la sede di Firenze
talvolta ha respinto e rifatto fare la domanda per il famoso termine dei 3 mesi.., quindi ho raggiunto un compromesso
con loro per fare la domanda il 24 novembre, cioè dopo la vera scadenza dei veri 3 mesi dalla mia Naspi (ti ricordi
mi avevano pagato circa un mese in più per sbaglio in modo tale che la scadenza sarebbe adesso il 21 dicembre),
quindi far pochi giorni faccio il grande passo!
Spero di rientrarci anche io.
Solo una curiosità nel tuo ultimo messaggio dici:
” ho effettuato in anticipo la domanda vera e propria per ape social il 1 agosto ( e non erano quindi trascorsi tre mesi dalla fine
della naspi come prevede la circolare) come mi avevano suggerito di fare all'inps di Milano Sud ed al sindacato. Poi il 16 settembre
hanno confermato la sussistenza dei requisiti”

ti vorrei chiedere 2 chiarimenti in merito a quanto scrivi, e cioè,
- tu hai fatto la domanda finale non solo prima dei 90 giorni, ma anche senza sapere se l’Inps aveva accettato i tuoi requisiti?
e poi
- il 16 settembre come hai avuto la conferma della sussistenza dei requisiti? Per lettera (o Pec), o consultando il tuo account Inps?,
ti chiedo questo perché io ho avuto la conferma dei requisiti solo consultando il mio account Inps, ma ancora non ho avuto una
vera conferma per lettera o simile...
Spero di rileggerti.
Rispondi