Ape social per disoccupati: come funziona?

L’anticipo pensionistico “sociale” nasce proprio per aiutare tutta quella fascia di popolazione – che ha raggiunto i 63 anni di età – e che, trovandosi senza un lavoro – si trova in stato di bisogno. Rientrare nel mercato del lavoro dopo i 60 anni, infatti, risulta particolarmente difficile e gravoso.  Requisito essenziale per accedere all’agevolazione INPS sarà quello di aver terminato il periodo di disoccupazione con la relativa indennità erogata.

Leggi tutto “Ape social per disoccupati: come funziona?”

Lavoratori precoci esclusi dall’Ape Social?

L’anticipo pensionistico sembrerebbe escluso ai lavoratori precoci.  Nell’attesa dei decreti attuativi che chiariranno tutti gli aspetti procedurali, sembrerebbe delinearsi l’impossibilità ad accedere all’APE Social e volontaria a tutti quei lavoratori precoci, per i quali sembra rimanere la soglia della “quota 41” come limite invalicabile per l’accesso all’anticipo.

Leggi tutto “Lavoratori precoci esclusi dall’Ape Social?”

Ape Social: a chi spetta?

Ape Social: a chi spetta? Il primo passo per comprendere l’Anticipo pensionistico è sicuramente quello di individuare la platea di persone – uomini e donne – a cui si rivolge il legislatore. Appare chiaro che, se stai leggendo questo articolo, sarai direttamente (o indirettamente, magari cerchi informazioni per un familiare o assistito) interessato da tale provvedimento. Vediamo insieme i dettagli della normativa e a quali soggetti si rivolge l’Ape Sociale (Ape Social) e vediamo anche le altre tipologie di flessibilità in uscita dal mondo del lavoro.

Leggi tutto “Ape Social: a chi spetta?”